Il 5 maggio è la festa di tutte le famiglie in tutto il mondo


In Italia l’appuntamento è nei parchi e nelle piazze di 9 città con Famiglie Arcobaleno, Legambiente, Amnesty International e Coordinamento Genitori Democratici

Una giornata nel verde per festeggiare con giochi, fiabe, musica e teatro tutti i bambini e le bambine. Perché di famiglia non ce n’è una sola. E quest’anno, per la prima volta, la Festa delle Famiglie si svolge in contemporanea in tutto il mondo.
 
Giunta alla sua V edizione, la Festa delle Famiglie si conferma come un’eccezionale occasione di aggregazione tra le realtà più diverse, unite nel condividere una visione aperta, rispettosa e progressiva della famiglia, dell’educazione, dell’ambiente, della società. In luoghi pubblici e accoglienti, dove tutti possono incontrarsi, chiacchierare, condividere ore liete.
 
L’appuntamento è domenica 5 maggio nei parchi e nelle piazze di nove città italiane: Ferrara, Genova, Milano, Napoli, Palermo, Perugia, Roma, Torino, Venezia. Un’occasione per giocare, costruire, dipingere; per godersi laboratori, concerti, spettacoli teatrali; per scoprire la natura e la biodiversità, apprendere la democrazia dei diritti, e soprattutto incontrare famiglie di ogni tipo e toccare con mano che si somigliano tutte. E che stanno bene insieme.
 
Già l’anno scorso la grande festa di Famiglie Arcobaleno, l’associazione dei genitori omosessuali, si era svolta in partnership con Legambiente (con il nome “Tutti Uguali Tutti Diversi”). Quest’anno l’alleanza si rinnova. La Festa sarà abbinata alla XX edizione di “100 Strade per Giocare”, manifestazione che mira a rendere le nostre città più libere e sicure per ragazzi e bambini. Anche i bambini arcobaleno hanno un bisogno vitale di riappropriarsi di un Paese che ancora non li riconosce. Ci sono cento strade per giocare, e mille modi per amare.
 
Ma da quest’anno alla Festa delle Famiglie partecipano anche due nuovi amici. Amnesty International, la grande organizzazione per i diritti umani da tempo attenta a questi temi che il 5 maggio sarà al nostro fianco con materiali, iniziative, idee per i più giovani. E, con banchetti e letture, il Coordinamento Genitori Democratici, l'unica associazione laica italiana dei genitori che opera sul territorio nazionale da quasi quarant’anni, da quando cioè Gianni Rodari e Marisa Musu la fondarono. Perché tutte queste realtà sono interessate a diffondere una stessa cultura del rispetto e dell’uguaglianza.
 
Una cultura simile può nascere solo da uno sforzo congiunto a livello internazionale. Per la prima volta la Festa è inserita nelle celebrazioni dell’IFED, la Giornata Internazionale per l’Uguaglianza tra le Famiglie. Dunque il 5 maggio non si festeggerà solo nel Parco Rignon di Torino o nel Giardino Inglese di Palermo; ma anche disegnando gli elefanti nello Zoo di Monaco di Baviera, correndo tra le aiuole dell’Accademia Platonica a Atene, incontrandosi nella Cairn Christian Church di Boulder (Colorado), schizzandosi nei parchi acquatici della Florida, ridendo con i pagliacci a Helsinki, gustando la paella a Valencia, ballando la capoeira nei giardini Yehoshua di Tel Aviv...
 
Come a dire: se qualcosa può cambiare, lo cambieremo tutti noi. Insieme. In festa.
 
 
Amnesty International
Paola Nigrelli, Capo ufficio stampa
06/4490224 – 348.6974361
www.amnesty.it
press [at] amnesty [dot] it
 

Coordinamento Genitori Democratici
Angela Nava
06/5587336 – 366.5678257
www.genitoridemocratici.it
cgdnaz [at] tiscali [dot] it
 

Famiglie Arcobaleno – Associazione Genitori Omosessuali
Tommaso Giartosio, Capo ufficio stampa
06/5740744 – 347.4871244
www.famigliearcobaleno.org
stampa [at] famigliearcobaleno [dot] org
 

Legambiente
Milena Dominici, Capo ufficio stampa
06/86268376 - 349.0597187
www.legambiente.it
m [dot] dominici [at] legambiente [dot] it

Temi:
Pubblicato il19 aprile 2013