Trasporto su gomma


Il trasporto su gomma - quello cioè che si serve di automobili, motocicli, tir - è la modalità più diffusa di spostamento, sia delle merci che delle persone. Ed è anche uno dei maggiori responsabili dell’inquinamento dell’aria, di una larga fetta dei consumi di combustibili fossili, del traffico, e delle migliaia di vittime degli incidenti stradali. Da quando è stato firmato il protocollo di Kyoto, infatti, l’inquinamento prodotto dai mezzi di trasporto è in assoluto la voce che è aumentata di più nella bilancia delle emissioni di gas serra. I tre quarti dei beni all’interno dell’Unione europea viaggiano su gomma, e negli ultimi 20 anni le emissioni di CO2 generate dai mezzi pesanti del Vecchio Continente hanno subito un incremento di oltre il 30%.

Nonostante la mobilità sostenibile sia una delle scommesse cruciali nella lotta ai cambiamenti climatici, e nonostante il traffico e l’inquinamento producano costi elevati che ricadono sulla collettività, i tentativi di far pagare al trasporto su strada questi danni (ad esempio limitare le forme di esenzione dei pedaggi stradali o di tassare la CO2 prodotta) fino ad ora sono falliti. Restano in piedi, invece, diverse forme di incentivo allo spostamento di beni e persone su gomma, che riducono ulteriormente i costi e fanno dell’autotrasporto uno dei settori più sussidiati dai governi di tutta Europa. Le forme di sostegno pubblico sono disparate: vanno dal rimborso dei costi del pedaggio autostradale alla riduzione dell’Iva, agli sconti su tasse e accise. E poi ci sono i sussidi non fiscali, come quelli garantiti dalle istituzioni  finanziarie europee alle industrie o per le infrastrutture: in Europa, le case automobilistiche restano le maggiori beneficiarie dei prestiti alle industrie dalla Banca europea degli  investimenti.

17 Ott 2016
"Obiettivi generici e lontani nel tempo. Il Decreto sui combustibili alternativi, ora in discussione al Senato, danneggerebbe lo sviluppo della mobilità elettrica e, considerando i ritardi nei Decreti che dovrebbero spingere il biometano, evidenziano una strategia sbagliata per spingere verso una riduzione dell’inquinamento nel...
28 Dic 2015
L’area C di Milano, la zona 30 di Torino Mirafiori e Cagliari, la bicipolitana di Pesaro. Ed ancora il piano della mobilità pensato dalla città di Bolzano per incentivare i cittadini ad usare i mezzi pubblici, la linea tram di Firenze-Scandicci che in quattro anni ha registrato oltre 13 milioni di viaggiatori all’anno ben...
06 Nov 2015
"Errare humanum est, perseverare autem diabolicum". Così il presidente di Legambiente Vittorio Cogliati Dezza commenta la dichiarazione del Premier Renzi diffusa oggi, sull’ipotetica realizzazione del Ponte sullo Stretto. “ Non bastavano i regali alle lobby delle fonti fossili e degli inceneritori, ora rassicuriamo...
07 Ago 2015
Il project financing  in versione lombarda ha generato ecomostri come Brebemi, TEEM e Pedemontana, promettendo di realizzare infrastrutture esagerate e dai costi smisurati ma interamente a carico degli investitori privati, eppure, la decisione CIPE di ieri sulla Brebemi prevede 320 milioni di finanziamenti prelevati dalle esangui casse...
17 Nov 2014
“Per un decennio ci hanno voluto far credere che la seconda canna del Frejus servisse a mettere in sicurezza la prima. Oggi è chiaro a tutti che si tratta di un vero e proprio raddoppio del tunnel autostradale che non farà altro che incentivare unicamente il trasporto inquinante su gomma a scapito di quello su rotaia. Una bella...
29 Ott 2014
Si potrebbe finalmente realizzare il prolungamento della metro di Torino, oppure mettere mano alla necessaria messa in sicurezza del Secchia e Panaro nel modenese, oppure fare la chiusura dell’anello ferroviario di Roma, o il terminal degli autobus a Campobasso o anche impianti per il trattamento dei rifiuti organici in Campania…....
18 Set 2014
Da Terni a Ravenna saranno tante e diffuse le iniziative e le mobilitazioni che sabato 20 e domenica 21 settembre verranno organizzate per dire No al progetto della nuova Autostrada da Orte a Mestre. Un progetto lungo 400 km, che attraversa 5 Regioni e prevede la trasformazione a pedaggio della E45 oltre alla realizzazione di una devastante nuova...
29 Lug 2014
Per il completamento dell’Autostrada Tirrenica non esiste al momento né un progetto complessivo definitivo approvato né un piano finanziario. E per questo oggi Legambiente, Wwf, Fai, Rete dei comitati per la difesa del territorio, Comitato per la bellezza e Associazione Bianchi Bandinelli hanno scritto al Presidente del...
07 Mag 2013
La lobby delle autostrade non demorde e, di fronte al conclamato fallimento finanziario dei project financing per le autostrade regionali della Lombardia (TEM, BreBeMi e Pedemontana), si inventa la defiscalizzazione, misura prevista peraltro dal 'decreto crescita' varato in ottobre dal Governo Monti: un modo indiretto per somministrare aiuti di...
21 Mar 2013
Legambiente chiama a raccolta soci e sostenitori per partecipare alla marcia No Tav che si terrà sabato 23 marzo in Val Susa, per dire ancora una volta No a un progetto inutile e dannoso, che con il passare del tempo e l’avanzare della crisi economica nazionale e internazionale diviene sempre più insostenibile, non solo per il territorio della Val...
17 Set 2012
“E’ ora di ratificare il Protocollo Trasporti della Convenzione delle Alpi, chiediamo al parlamento un impegno preciso a favore del trasporto su ferro”.  Così il presidente di Legambiente Vittorio Cogliati Dezza in merito all’ennesima votazione sul Protocollo Trasporti della Convenzione delle Alpi prevista per domani al Senato. La...