Globalizzazione


La globalizzazione è l’infittirsi delle relazioni economiche e finanziarie e degli scambi commerciali su scala planetaria: è stata imponente, dalla finire del secolo scorso, la crescita della quantità di beni e servizi che viaggiano da un angolo all’altro del pianeta, come la mobilità delle persone, del capitale, delle imprese. Ed è cresciuta la dipendenza reciproca tra i paesi: quello che era un sistema di Stati ed economie nazionali, pur profondamente legati gli uni agli altri, è divenuto un nuovo sistema mondiale profondamente integrato. Alla base di questa rivoluzione c’è stata la riduzione dei vincoli protezionistici e normativi, la maggior rapidità dei mezzi di trasporto, e l'evoluzione delle tecnologie dell'informazione (internet, la nascita del “villaggio globale”).

   La globalizzazione ha aperto le porte del mercato ad alcuni paesi in via di sviluppo: sono emersi nuovi colossi (la Cina e l’India), mercati sui quali vendere le merci, ma anche e soprattutto miniere di forza lavoro a prezzi stracciati. La delocalizzazione (cioè lo spostamento della produzione in paesi dove i costi sono ridotti) è una delle maggiori conseguenze della mondializzazione dell’economia. Così pure la crescente omologazione del pianeta, ridotto ad un mercato unico senza confini. Proprio l’omologazione economica e culturale, insieme allo sfruttamento delle economie più deboli e all’impoverimento delle risorse naturali, hanno prodotto la reazione di un articolato movimento no-global (o new-global) che chiede la globalizzazione dei diritti (sociali, ambientali) e non solo delle economie. E’ il cosiddetto popolo di Seattle, dalla città statunitense dove, alla fine del 1999, in occasione del summit dell’Organizzazione mondiale del commercio, il nascente movimento ha dato vita alle prime contestazioni.

I numeri della globalizzazione

31 Ott 2013
Domenica 3 novembre a Lampedusa, nella Riserva naturale orientale dell’isola dei Conigli gestita da Legambiente, nascerà il “Giardino dell'accoglienza”. Per ricordare le vittime del naufragio del 3 ottobre scorso proprio davanti alla costa, a un mese esatto dalla tragedia, il Comune di Lampedusa e Linosa in collaborazione con Legambiente...
18 Ott 2013
“Crediamo che anche il nostro Governo debba far sentire la propria voce a nome di tutti gli italiani. L’accusa di pirateria che pende sui 28 attivisti di Greenpeace e i due giornalisti, con il rischio di essere condannati fino a 15 anni di prigione per un’azione dimostrativa pacifica a difesa dell’Artico contro la piattaforma della Gazprom, ci...
17 Ott 2013
“La situazione nelle zone contaminate intorno all’area di Chernobyl è ad oggi ancora gravissima – spiega Stefano Ciafani, vicepresidente nazionale di Legambiente -, con 5 milioni di persone (tra Russia, Bielorussia e Ucraina) che continuano a vivere in aree contaminate, mangiando e bevendo cibo e acqua radioattivi che provocano loro un...
09 Ott 2013
"E' giusto chiamare in causa l'Europa sul tema dell'apertura di corridoi umanitari, ma il governo non faccia finta di ignorare le proprie responsabilità, e piuttosto che cercare di sviare l'attenzione dell'opinione pubblica dalle proprie inadempienze, spieghi agli italiani e all’Europa dove sono finiti i milioni (circa 240) ricevuti tra fondi per...
03 Ott 2013
Legambiente esprime profondo  cordoglio per l’ennesima tragedia dei numerosi migranti annegati oggi sulle coste dell’isola di Lampedusa e auspica un intervento della comunità europea per fermare, attraverso una gestione etica e condivisa, la strage degli immigrati che fuggono dalla fame o dalla guerra . “Non è possibile rimanere inermi...
27 Set 2013
Dichiarazione di Vittorio Cogliati Dezza, presidente nazionale di Legambiente“E’ grave che una protesta pacifica contro le estrazioni di petrolio nell’Artico si trasformi da parte del governo russo in una palese violazione del diritto internazionale. Le azioni di Greenpeace, seppur eclatanti, sono pacifiche per definizione e quella che sta...
05 Set 2013
Legambiente parteciperà alla giornata di riflessione e digiuno di sabato prossimo per la pace in Siria lanciata dal Papa.“Raccogliamo l’invito del Pontefice – dichiarano Vittorio Cogliati Dezza, presidente di Legambiente e Rossella Muroni, direttore generale dell’associazione – a mobilitare le coscienze perché la pace torni ad essere una speranza...
07 Lug 2013
"Siamo davvero felici che il Papa abbia scelto Lampedusa come meta del suo primo viaggio apostolico, il porto d'accoglienza di centinaia di migliaia i migranti negli ultimi anni" dichiara il presidente di Legambiente Vittorio Cogliati Dezza a proposito della visita del Santo Padre domani a Lampedusa."E siamo felici che questa visita avvenga...
03 Mag 2013
Amnesty International, Legambiente, il Coordinamento Genitori Democratici, Famiglie Arcobaleno. Le maggiori associazioni progressiste italiane attive da anni sul temi della famiglia, dell’educazione e dell’ambiente si ritrovano per festeggiare la V Festa delle Famiglie e la II Giornata Internazionale per l’Uguaglianza tra le Famiglie (il 5 maggio...
23 Apr 2013
Uniti per aiutare e non dimenticare i bambini che vivono nelle terre contaminate da Chernobyl. In occasione del 27esimo anniversario dell’incidente nucleare che il 26 aprile del 1986 sconvolse il mondo, Legambiente su change.org lancia una petizione europea per chiedere alle istituzioni e alle organizzazioni governative internazionali interventi e...
19 Apr 2013
Una giornata nel verde per festeggiare con giochi, fiabe, musica e teatro tutti i bambini e le bambine. Perché di famiglia non ce n’è una sola. E quest’anno, per la prima volta, la Festa delle Famiglie si svolge in contemporanea in tutto il mondo. Giunta alla sua V edizione, la Festa delle Famiglie si conferma come un’eccezionale occasione di...
29 Mar 2013
Il Mediterraneo “tutto attaccato” come campo d’azione di un’alleanza ambientalistaè stato al centro dell’incontro organizzato oggi da Legambiente al ForumSociale Mondiale di Tunisi, giunto alla penultima giornata di lavori.L’energia, l’agricoltura, la tutela dell’ecosistema marino e del paesaggio, le possibilitàdi una corretta green economy ma...
28 Mar 2013
Dignità. E’ la parola d’ordine del Forum Sociale Mondiale che si è aperto  ieri a Tunisi con un’imponente manifestazione alla quale era presente anche una delegazione di Legambiente. Oltre 30mila persone e circa 4mila organizzazioni da tutto il mondo hanno sfilato pacificamente per 9 chilometri, tra slogan, canti e rivendicazioni, a...
28 Mar 2013
Soddisfazione di Legambiente per l’esito del suo incontro con gli ambientalisti tunisini in occasione del Forum sociale mondiale di Tunisi.“Le associazioni ambientaliste con cui ci siamo confrontati hanno manifestato l’esigenza di creare un’alleanza euro mediterranea, condividendo i nostri obiettivi e l’importanza di una rete che sviluppi una...
22 Mar 2013
Per promuovere un'alleanza ambientalista per un Mediterraneo solidale e sostenibile, Legambiente sarà al Forum sociale mondiale che si svolgerà a Tunisi dal 26 al 30 marzo.“Crediamo alla necessità di stabilire e consolidare relazioni di cooperazione tra le ONG dei paesi del bacino del Mediterraneo, una rete che sviluppi una nuova politica...
10 Mar 2013
A due anni dal disastro di Fukushima (11 marzo 2011), mentre 160 mila persone sono ancora costrette a vivere lontano da casa per le radiazioni (e molte non ci torneranno mai più), il governo giapponese vuole riaccendere le centrali atomiche, riaprire quelle spente in seguito al disastro di Fukushima e realizzarne di nuove.Nel secondo anniversario...
15 Feb 2013
“C’è bisogno di  un vero e proprio ‘green new deal europeo’ per lo sviluppo di una nuova economia, basata sul risparmio di risorse, sull’efficienza, sulla ricerca, sull’innovazione e la coesione sociale, sulla valorizzazione dell’agricoltura di qualità. Un progetto questo, necessario per il rilancio dell’economia europea, che non potrà vedere...
04 Feb 2013
Per gli italiani le tematiche ambientali sono una priorità seconda soltanto ai problemi dell’occupazione. E’ quanto emerge dall’edizione 2013 di Ecobarometro pubblicata sulla Nuova Ecologia di febbraio e realizzata come ogni anno insieme all’istituto di ricerca Lorien Consulting.Se disoccupazione e lavoro conquistano, infatti, il primo posto nella...
04 Set 2012
Legambiente, custode giudiziario - con la LAV - del sequestro probatorio dei cani beagle dello stabilimento Green Hill di Montichiari, ringrazia l’Associazione Volontari Canile di Porta Portese di Roma per l’attività di selezione delle famiglie affidatarie che hanno accolto nelle loro case cuccioli e cani adulti sotto sequestro. Legambiente ha...
24 Ago 2012
Sono ripresi gli affidi dei beagle di Green Hill, posti sotto sequestro probatorio per il reato di maltrattamento, e ora tocca alle mamme dell’allevamento di Montichiari. Oltre ai cuccioli appena svezzati e in via di svezzamento, sono in attesa di una nuova casa anche 35 femmine tra i 2 e i 5 anni, sotto custodia giudiziaria di Legambiente.“Sono...