Economia


“La scelta a cui siamo chiamati non è tra salvare l’ambiente o l’economia ma tra prosperità o declino”.
Così il presidente americano Obama ha presentato il 22 aprile 2009, data dell’Earth day, il piano energetico Usa. Il progetto prevede una sterzata verso le rinnovabili, con l’obiettivo di generare entro il 2030 il 20% del fabbisogno energetico attraverso l’eolico, creando in questo comparto 250mila posti di lavoro. Tra i capitoli c’è la creazione di una smart grid per distribuire l’energia da rinnovabili, la riqualificazione energetica degli edifici pubblici e il sostegno all’industria automobilistica ‘verde’. Insomma, la recessione ha ottenuto il risultato di sdoganare un’idea che sembrava appartenere ai soli ambientalisti: abbattere le emissioni, oltre che doveroso sotto il profilo etico, fa bene all’economia. Diversi Paesi hanno scelto di qualificare nella direzione dell’efficienza il proprio pacchetto di aiuti anticrisi. La percentuale d’incentivi destinati per esempio dalla Cina è del 37,7%. La Corea del Sud nei settori low carbon ha addirittura stanziato l’81% dei fondi. L’Ue sta al passo col 59%, mentre fra gli Stati membri è la Francia a guidare il gruppo con il 21%, in coda l’Italia ferma all’1%.

Ma bastano queste cifre per dire che l’economia mondiale si sta riconvertendo all’ecologia? L’asticella è stata sistemata da Nicolas Stern, l’economista inglese che ha quantificato il costo del global warming: se vogliamo salvare il Pianeta, ed evitare il tracollo delle economie, almeno il 20% della spesa pubblica mondiale deve finanziare il passaggio all’economia a basse emissioni. A rinnovabili e trasporti sostenibili deve andare il 4% del Pil mondiale. In cima alla lista degli interventi che garantiscono miglior tempistica, maggiori ricadute sociali e più posti di lavoro, c’è l’efficienza energetica negli edifici.

04 Feb 2013
Per gli italiani le tematiche ambientali sono una priorità seconda soltanto ai problemi dell’occupazione. E’ quanto emerge dall’edizione 2013 di Ecobarometro pubblicata sulla Nuova Ecologia di febbraio e realizzata come ogni anno insieme all’istituto di ricerca Lorien Consulting.Se disoccupazione e lavoro conquistano, infatti, il primo posto nella...
25 Gen 2013
“Ci sono la messa in sicurezza del territorio e la valorizzazione dei beni culturali, le bonifiche e la sostenibilità ambientale, l’innovazione tecnologica e la tutela dei beni artistici, l’economia della conoscenza e la messa in sicurezza degli edifici scolastici, la riqualificazione del patrimonio edilizio e il risparmio energetico: sono tanti e...
22 Gen 2013
“Questo piano sembra fatto per un paese qualsiasi – afferma Angelo Gentili, responsabile nazionale del settore Turismo di Legambiente – ma l’Italia non è un paese qualsiasi. Il piano Gnudi non tiene infatti conto delle specificità e delle bellezze del nostro Paese, dell'intreccio tra agricoltura di qualità e territori tutelati e di pregio, o delle...
08 Gen 2013
Il concetto di bellezza e di qualità,  nelle sue tante declinazioni, racchiude il meglio della nostra identità e della nostra storia  ma è oggi soprattutto una sfida per immaginare un altro sviluppo, oltre la crisi. Una sfida ad essere un Paese capace di attrarre intelligenze, attenzioni, investimenti intorno ad un’idea di bellezza come...
14 Dic 2012
Sui temi 'Territorio, imprese e cittadini' si sono confrontate le 165 realtà che hanno partecipato alla XII edizione del Premio Innovazione Amica dell'Ambiente 2012 promosso da Legambiente in parternariato con Confindustria, Regione Lombardia, Politecnico di Milano, Università Bocconi e con il contributo di Fondazione Cariplo e Camera di Commercio...
13 Dic 2012
Il decreto Salva Ilva, oggi all’esame delle commissioni Ambiente, Lavori pubblici e Attività produttive della Camera, agli articoli 1 e 2 estende impropriamente le disposizioni emergenziali previste per l’Ilva a  tutti i siti industriali inquinanti con almeno 200 lavoratori, garantendo loro un’impunità preventiva. Al fine di garantire la...
13 Nov 2012
Rischia di trasformarsi in un terreno minato, invece di essere un’exit strategy, il percorso per il ponte sullo Stretto di Messina individuato dal Governo Monti il 31 ottobre (poi codificato nel decreto legge 187/2012, in vigore dallo scorso 2 novembre) che prevede di dilazionare per un periodo massimo di due anni le verifiche tecniche sul...
12 Lug 2012
“Già nel 2012 si potrebbero recuperare ben 791,5 milioni di euro cancellando i finanziamenti per cacciabombardieri, sommergibili, radar e corsi sulle forze armate”. Il presidente di Legambiente Vittorio Cogliati Dezza è intervenuto così oggi in occasione della consegna delle firme della petizione contro i caccia F-35 raccolte da Rete Italiana per...
22 Giu 2012
Un vertice caratterizzato “da una mancanza assoluta di leadership politica, che ha prodotto un documento debolissimo, che non contiene nessun tipo d’impegno concreto, in particolare per quanto riguarda l’aiuto finanziario ai paesi poveri per sostenere la loro transizione verso un’economia verde equa e solidale”. E’ il bilancio di Legambiente su...
19 Mar 2012
Conferenza stampa di presentazione, martedì 20 marzo 2012 ore 11.00, Direzione Legambiente, Via Salaria, 403 − Roma Il 2011 è stato in Italia l’anno della vittoria del sì al referendum sull’acqua. Questa vittoria ha avuto il grande merito di riaccendere l’attenzione sui beni comuni e non a caso il focus del rapporto Ambiente Italia 2012 è...
16 Feb 2012
“E’ molto significativo che il presidente dalla Repubblica, nel momento in cui tutta l’Italia sta aspettando indicazioni per il rilancio dell’economia, sottolinei l’importanza di un sviluppo sostenibile e ambientalmente responsabile ed avverta delle opportunità di crescita insite nell’economia verde”. Così il presidente di Legambiente Vittorio...
05 Set 2011
Così Vittorio Cogliati Dezza, presidente nazionale di Legambiente ha commentato la manovra economica del governo, in vista della giornata di protesta indetta per domani.In concreto, secondo Legambiente, gli aspetti negativi della manovra economica, tra il primo Decreto approvato definitivamente a luglio e quello in corso di approvazione, sono...
24 Ago 2011
Cogliati Dezza: “Difendiamo un pezzo d’Italia che garantisce, innovazione, qualità ambientale e coesione sociale”.“L’esigenza di eliminare sprechi e risanare l’economia del Paese rivedendo anche l’organizzazione degli Enti locali non può che trovarci d’accordo ma questo non giustifica i tagli indiscriminati che questa manovra sta imponendo,...
18 Ago 2011
Legambiente: “Grave miopia cancellare i piccoli comuni, veri presìdi del nostro patrimonio ambientale, culturale e sociale”.“I comuni con meno di 5.000 abitanti sono il 72% degli 8.100 comuni d’Italia. Rappresentano il vero tessuto sociale del Paese, i presìdi concreti e attivi per la tutela del paesaggio, della biodiversità, del patrimonio...
22 Lug 2011
Città verdi, reti intelligenti e risorse rinnovabili: queste le sfide dell’edizione 2011 del Premio all'Innovazione Amica dell'Ambiente. Aperte le iscrizioni al Bando 2011 promosso da Legambiente e Confindustria.Il Premio all'Innovazione Amica dell'Ambiente riapre i battenti anche quest’anno con la pubblicazione del bando di iscrizione. Al centro...
07 Dic 2010
Il prestigioso riconoscimento promosso da Legambiente e Confindustria compie dieci anni e presenta le aziende vincitrici del Sud "Green economy a sud. Riflessioni e storie sul Meridione che ce l’ha fatta”: questo il titolo del convegno di oggi a Napoli durante il quale sono state segnalate e  remiate le aziende del Sud che...
15 Nov 2010
Oggi alle ore 18.00 presso Feltrinelli Libri e Musica Galleria Colonna, Roma La Green Economyè per l’Italia, più ancora che per altri paesi, una chiave straordinaria per affrontare le sfide che abbiamo davanti mobilitando le migliori energie. E’ una grande opportunità per avviare un’economia a misura d’...
10 Nov 2010
Lunedì 15 novembre, ore 18.00 presso Feltrinelli Libri e Musica Galleria Colonna, Roma   La Green Economy è per l’Italia, più ancora che per altri paesi, una chiave straordinaria per affrontare le sfide che abbiamo davanti mobilitando le migliori energie. E’ una grande opportunità per avviare un’...
28 Lug 2010
Per fare il punto sulle potenzialità offerte dall’ambiente e dalla green economy alla crescita del meridione   “Un’idea di Paese: il Sud per l’Italia. Dall’emergenza alla rinascita” è il titolo dell’incontro tra Nichi Vendola, presidente della Regione Puglia e Vittorio Cogliati Dezza, presidente di...