Fiscalità Ambientale


La Commissione europea ha definito le ecotasse come strumenti indispensabili per “determinare il giusto prezzo e creare, a partire dal mercato, un incentivo in favore di comportamenti economici ecologici” e per l’applicazione del principio chi inquina paga. Sono, insomma, uno strumento d’incorporazione dei costi dei danni ambientali, e della loro riparazione, direttamente nel prezzo di beni, servizi o delle attività che ne sono la causa. In altre parole, le ecotasse consentono di controllare gli effetti negativi dell’azione di un soggetto economico, il cui costo, in assenza di compensazioni, ricadrebbe sull’intera collettività. L’ecotassa più nota è certamente la carbon tax, che colpisce i combustibili di origine fossile in base al loro contenuto di carbonio.

Si possono distinguere tre tipologie di tassazione ambientale: per coprire costi di servizi ambientali e misure di riduzione dell’inquinamento (pago l’acqua per finanziare i depuratori); per modificare il comportamento di consumatori e produttori (‘voglio pagare meno tasse? Inquino meno’); le ecotasse fiscali, che mirano in primo luogo ad aumentare le entrate per l’erario. Negli ultimi anni, complice il cambiamento climatico, sempre più Paesi stanno cercando di attuare riforme fiscali, affinchè tasse ambientali rimpiazzino altri tipi di tasse che penalizzano fattori di produzione socialmente favorevoli. Si possono ridurre le tasse sul lavoro e sostituirle con altre, più alte, sui consumi di energia per il settore industriale o sulle automobili inefficienti, a condizione che chi risparmia energia ne tragga realmente vantaggio. Ad esempio, una riduzione della pressione fiscale sui redditi da lavoro del 4% (circa 1.000 euro per un reddito annuo lordo di 25.000) attraverso un corrispondente incremento della tassazione energetica, facendo pagare carburanti e mezzi di trasporto in modo proporzionale alle emissioni.

12 Nov 2015
Cancellare rendite contro l’ambiente e sussidi alle fonti fossili, per liberare risorse per investimenti in innovazione ambientale e per la riduzione delle tasse sul lavoro. Una proposta di legge che consentirebbe di  generare 5 miliardi di euro all’anno di risorse fiscali intervenendo sul settore energetico e in campo ambientale...
05 Dic 2014
Nella giornata mondiale del suolo Legambiente sottolinea come ci troviamo di fronte a una delle più insidiose e irreversibili forme di degradazione del territorio. Eppure nel nostro Paese è ancora fortissima la tendenza a cementificare disordinatamente il suolo libero. L'urbanizzazione ha conosciuto, negli ultimi decenni, un'...
02 Lug 2014
L’acqua in bottiglia non conosce crisi. Nel 2012 i consumi sono addirittura cresciuti rispetto all’anno precedente, passando a 192 litri d’acqua minerale per abitante. Più di una bottiglietta da mezzo litro al giorno a testa -nell’80% dei casi di plastica- che conferma il primato europeo del nostro Paese: 12,4...
27 Giu 2014
"Perché il Governo del grande cambiamento ha deciso di intraprendere una guerra contro il solare?" Edoardo Zanchini, vicepresidente di Legambiente si rivolge al Premier Renzi per comprendere le recenti scelte compiute in tema di energia: "E' lecito chiederselo alla luce delle azioni condotte dal Governo con l'...
21 Mag 2014
                “Cambiare la fiscalità su risorse energetiche e ambientali per premiare l'innovazione e ridurre le tasse su lavoro e imprese”   Il sistema fiscale oggi in Italia avvantaggia l’uso di risorse ambientali non rinnovabili e l...
19 Mag 2014
                                                          ...
15 Mag 2014
"Tagli retroattivi agli incentivi per il solare fotovoltaico anche per famiglie e agricoltori, tasse sull'autoproduzione da nuovi impianti da fonti rinnovabili anche senza incentivi, ma pure soldi pubblici presi dalle bollette per salvare il fallimentare progetto di rigassificatore a Livorno: “I contenuti del provvedimento che il...
23 Nov 2013
La crisi climatica sta causando gravi danni e numerose vittime in tante parti del mondo. L’ultimo rapporto dell’Ipcc ha confermato che la crescita delle emissioni di gas serra provocherà un ulteriore riscaldamento del Pianeta con conseguenze nefaste per gli oceani, per gli impatti degli eventi estremi e le temperature globali che potranno...
16 Ott 2013
Dalle 10.00 del mattino i Fori Imperiali ospiteranno stand di associazioni e aziende italiane delle rinnovabili, prodotti biologici e sostenibili, laboratori per bambini e ragazzi, ciclofficine, piste per go-kart a pedali e tanto altro ancora.Saremo in piazza per un futuro energetico italiano incentrato sulle fonti rinnovabili e l'efficienza....
31 Mag 2013
“Interessante la proroga degli ecobonus fiscali per l’efficienza energetica in edilizia, varata oggi dal Consiglio dei Ministri, e che prevede l’innalzamento della soglia della detrazione dal 55% al 65%. Ci auguriamo che l'innalzamento non sia a detrimento degli ambiti di applicazione. Il sistema di agevolazione fiscale negli anni ha infatti...
07 Mag 2013
La lobby delle autostrade non demorde e, di fronte al conclamato fallimento finanziario dei project financing per le autostrade regionali della Lombardia (TEM, BreBeMi e Pedemontana), si inventa la defiscalizzazione, misura prevista peraltro dal 'decreto crescita' varato in ottobre dal Governo Monti: un modo indiretto per somministrare aiuti di...