Clima


L’emergenza climatica è una drammatica realtà. Ci stiamo avventurando verso un surriscaldamento del pianeta di oltre 4°C con scenari apocalittici se non interverremo rapidamente. Gli scienziati dell’IPCC,  il panel intergovernativo di esperti sui cambiamenti climatici dell’ONU, avvertono che non è più possibile continuare su questa strada. Per evitare la crisi climatica si deve agire entro alcuni anni riducendo le emissioni di gas serra almeno del 95% entro 2050, questo contribuirà a contenere il riscaldamento del pianeta almeno sotto la soglia critica, 2°C. I governi attualmente in carica, pertanto, hanno enormi responsabilità. In assenza di misure efficaci, tra le possibili previsioni per i prossimi decenni sembra inevitabile che tempeste e inondazioni si abbatteranno con sempre maggior intensità sulle zone costiere del mondo provocando lo spostamento di milioni di persone; il riscaldamento del clima modificherà le zone forestali e le zone umide causando danni, a volte irreversibili, all’intero ecosistema; il riscaldamento globale provocherà l'innalzamento del livello dei mari mettendo a rischio le popolazioni costiere; le infiltrazioni  di acqua salata a livello costiero dovute all'innalzamento del livello dei mari diminuiranno la qualità e disponibilità di acqua dolce e potabile; le condizioni climatiche, modificate dal caldo e dall’umido, potranno far insorgere nuove forme patologiche ed accelerare la propagazione di malattie infettive come la malaria e la febbre gialla; a causa delle pratiche agricole non sostenibili e della progressiva avanzata dei deserti; numerose aree del nostro pianeta diverranno improduttive ed inospitali a causa delle pratiche agricole non sostenibili e della progressiva avanzata del deserto. Possiamo ancora cambiare rotta e restituire alla future generazioni un mondo ospitale. L’Unione Europea ha un ruolo decisivo nella trattiva internazionale che impegna i Pesi del mondo a una progressiva riduzione dei gas climalteranti. Legambiente si batte affinchè l'Italia e l'UE si facciano promotrici di obiettivi ambiziosi per la riduzione dei gas-serra e di spinta verso una economia low-carbon attraverso target legalmente vincolanti che spingano anche lo sviluppo delle fonti rinnovabili e gli interventi di efficienza energetica.

IN MARCIA PER IL CLIMA consigli utili per vivere green

 

27 Mar 2017
“La discussione sulla 394 non esaurisce i bisogni delle aree protette; si è persa un’occasione importante per aprire un confronto ampio e approfondito su come vada tutelata e gestita la biodiversità in Italia nel 2017”. Così Rossella Muroni, presidente di Legambiente sulla riforma della legge 394/91 sui...
13 Mar 2017
Una coalizione di organizzazioni, associazioni e reti italiane ed europee promuove, dal 23 al 25 marzo,  tre giorni di incontri, dibattiti e forum in occasione del sessantesimo anniversario della firma dei Trattati di Roma. La mobilitazione si concluderà sabato 25 con un corteo che partirà alle 11 da Piazza Vittorio.   Il...
07 Mar 2017
“I dati diffusi dall’Oms sulla mortalità infantile legata all’inquinamento sono davvero preoccupanti e confermano ancora una volta gli effetti dannosi che l’inquinamento causa alla salute delle persone e dei più piccoli. Abbiamo città sempre più soffocate dallo smog, ma anche territori che ogni...
27 Feb 2017
 Greenpeace, Legambiente, WWF, Italian Climate Network, Coordinamento Free e Kyoto Club rivolgono un appello al Ministro dell’Ambiente, Gianluca Galletti: l’Italia deve avere un ruolo propulsivo per rendere efficace il meccanismo dell’Emission Trading, non attestandosi su posizioni di mera difesa di alcuni settori e aiutando...
06 Feb 2017
Il biometano “fatto bene”, prodotto nel rispetto della biodiversità e dell’uso dei suoli agricoli, può rivestire un ruolo fondamentale nella strategia energetica del nostro Paese e sul fronte della lotta al mutamento climatico. È una grande opportunità per rendere più sostenibile il consumo di...
14 Dic 2016
  Ricostruzione post terremoto, una nuova strategia energetica nazionale in fede agli impegni della Cop21, edilizia rigenerativa e stop al consumo di suolo, emergenza smog e contrasto ai cambiamenti climatici.  Sono questi i cinque temi che Legambiente indica al neo presidente del Consiglio Paolo Gentiloni come priorità...
03 Dic 2016
Il primo freddo non deve ingannare: l’Italia è colpita in pieno dal riscaldamento globale, con le temperature che crescono di più rispetto alla media del resto del mondo: se a livello globale negli ultimi cento anni è aumentata dello 0,8 ° C, nel nostro Paese è salita di oltre un grado. L’inchiesta...
01 Dic 2016
Nonostante i numerosi studi non esistono stime certe relative al numero dei profughi per cause climatiche; non esistono definizioni riconosciute del migrante ambientale e, di conseguenza, non esistono piani di intervento adeguati al fenomeno; non esistono nemmeno previsioni certe sul numero dei migranti ambientali entro il 2050. Di certo, sappiamo...
23 Nov 2016
La ventiduesima Conferenza internazionale sul clima di Marrakech si è chiusa con l’impegno da parte di tutti i Paesi di proseguire nella direzione prevista dall’Accordo di Parigi (Cop 21) ma pur ribadendo l’urgenza dell’azione climatica, non sono stati presentati impegni concreti in questa direzione. Eppure, l’...
19 Nov 2016
Il materiale più diffuso tra i rifiuti che infestano il Mar Mediterraneo è la plastica. Lo denuncia l'Unep (il Programma delle nazioni unite per l'ambiente) e lo conferma l'attività di monitoraggio di Legambiente nel Mediterraneo, che ha coinvolto negli anni otto paesi costieri (Algeria,Croazia, Grecia, Italia,...
19 Nov 2016
  Da Parigi non si torna indietro, la sua direzione di marcia è irreversibile. La Conferenza sul Clima di Marrakech ha visto l’impegno di tutti governi a rendere pienamente operativo l’Accordo di Parigi entro il 2018, ma i risultati concreti della Cop22, in particolare per quanto riguarda il sostegno finanziario dei paesi...
18 Nov 2016
Domenica 20 e lunedì 21 novembre torna in tutta Italia la Festa dell’albero organizzata da Legambiente. Tante, circa 500, le iniziative previste nei territori, dove grazie alla piantumazione di giovani alberi, zone degradate, parchi cittadini e cortili delle scuole guadagneranno in vivibilità e nuova bellezza. In particolare,...
17 Nov 2016
Nel suo intervento questa mattina a Marrakech il ministro Galletti ha espresso una posizione del governo italiano condivisibile, nel quale si sottolinea, alla luce delle recenti elezioni presidenziali americane, l’irreversibilità dell’Accordo di Parigi. E' importante che il ministro abbia ribadito che “indietro non si...
17 Nov 2016
La causa principale dei cambiamenti climatici è la combustione delle fonti fossili. Per questo Legambiente, insieme ai principali network ambientalisti di tutto il mondo, chiede che questi sussidi siano aboliti e che si acceleri sulla decarbonizzazione delle economie. Uno stop che consentirebbe di ridurre le emissioni di CO2 di 750 milioni...
16 Nov 2016
Nessun paese si attesta in una delle prime tre posizioni della classifica perché, anche quest’anno, nessuno dei paesi ha raggiunto la performance necessaria per contrastare in maniera efficace i cambiamenti climatici in corso e contribuire a mantenere le emissioni globali ben al di sotto della soglia critica dei 2°C e tantomeno di...
09 Nov 2016
     Contro ogni pronostico Donald Trump vince le elezioni americane 2016, le più discusse degli ultimi anni. E mentre arrivano i primi auguri istituzionali, Legambiente non nasconde le sue preoccupazioni per il futuro delle politiche ambientali e per la linea che gli Stati Uniti adotteranno durante la Cop22 a Marrakesh....
27 Ott 2016
L’Accordo di Parigi è entrerà in vigore il prossimo 4 novembre. Giusto in tempo per l’apertura della Conferenza sul Clima (COP22), che si tiene a Marrakech dal 7 al 18 novembre. È una svolta storica nella lotta ai cambiamenti climatici, dovuta soprattutto all’accelerazione impressa da Cina e Stati Uniti con l...
25 Ott 2016
“È un segnale grave che i bollitori e i tostapane elettrici, presenti in decine di milioni di case europee, vengano esplicitamente indicati come prodotti minori da non regolamentare. E lo è ancora di più che non siano inclusi nelle regole di efficienza energetica i cellulari, che carichiamo tutti i giorni nelle nostre...
14 Ott 2016
Oggi le risorse idriche sono un tema centrale e sempre più collegato alle grandi emergenze che colpiscono il Paese, da quelle idrogeologiche ai problemi connessi con la carenza della risorsa. I cambiamenti climatici in atto e i loro effetti devono, quindi, essere messi urgentemente al centro della fase di pianificazione e valutazione delle...
04 Ott 2016
“Finalmente, seppur in ritardo, il Parlamento Europeo ha ratificato oggi l’accordo di Parigi sul cambiamento climatico. Stessa cosa non si può dire per l’Italia, che di certo ha perso una grande occasione per dimostrare un ruolo di leadership nell’azione climatica dato che non ha ancora ratificato l’accordo....