Sky e Legambiente, un impegno comune per salvare il mare

Sky sostiene Legambiente nella sua battaglia contro i rifiuti in mare, un’emergenza ambientale drammatica di proporzioni globali.

I rifiuti in mare, dal Mediterraneo agli oceani, costituiscono un’emergenza ambientale di proporzioni drammatiche, al pari dei mutamenti climatici. La maggior parte dei rifiuti galleggianti o sommersi è costituitio da plastica, non si dissolve mai, si riduce in minuscoli frammenti che causano danni enormi alla biodiversità, all’ambiente, alla salute e all’economia. Un problema che costa all’Ue ben 476,8 milioni di euro l’anno, per risolvero è urgente mettere in campo azioni concrete e coerenti a livello planetario.

Legambiente dedica alla tutela del mare e alle coste molto del suo impegno con continue azioni di denuncia e informazione. Negli ultimi anni si è didicata in particolare ad un attento monitoraggio scientifico sulla quantità e la qualità dei rifiuti marini che spesso svelano l’impatto drammatico dei nostri gesti quotidiani sull’ambiente.

Anche il gruppo Sky ha deciso di affrontare il tema con la campagna Sky Ocean Rescue: tanti servizi dedicati al fenomeno dei rifiuti marini e un’azione di sensibilizzazione rivolta al pubblico. Una campagna in perfetta sintonia con l’impegno di Legambiente. Per questo Sky  ha deciso di promuovere “Spiagge e Fondali Puliti – Clean-up the Med”, l’appuntamento annuale di volontariato ambientale organizzato da Legambiente per liberare le spiagge e i fondali del Mediterraneo dai rifiuti abbandonati.

Newsletter

Vuoi ricevere la newsletter di Legambiente? Basta inserire i tuoi dati cliccando sul seguente pulsante