Sicilia Munnizza Free

Informazione, sensibilizzazione e volontariato ambientale per liberare la Sicilia dai rifiuti e promuovere l’economia circolare.  

Tanti appuntamenti e iniziative sul territorio dedicate alle amministrazioni, alle scuole, ai cittadini. Per costruire quella sinergia d’intenti,  tra cittadini e istituzioni,  indispensabile per costruire una gestione corretta, civile, sostenibile dei rifiuti.

Un anno fa la prima edizione di Sicilia Munnizza Free, quando l’80% dei rifiuti veniva conferito in discarica e circa 10 erano i comuni che avevano avviato la Raccolta Differenziata (RD) con percentuali superiori al 50%, mentre del tutto assente era ed è l’impiantistica utile alla gestione virtuosa dei rifiuti. Ancora oggi oltre il 70% dei rifiuti sono conferiti in discarica, le grandi città arrancano nella RD, e non sono stati autorizzati nuovi impianti per il trattamento dell’organico.

Abbiamo dimostrato con le nostre iniziative che i Siciliani vogliono fare la differenziata e la sanno fare bene, che ci sono comuni e aziende che hanno messo in campo efficienti servizi di gestione della RD con sistemi innovativi e puntuali, ma soprattutto che anche in Sicilia si possono realizzare impianti per il recupero e riciclo della frazione organica da trasformare in compost di qualità ed in energia (biogas e/o biometano).

Occorre fare ancora molto, e anche in fretta!

Sicilia Munnizza Free continuerà a coinvolgere tutti i soggetti (istituzionali, economici, sociali) con l’obiettivo, ambizioso e necessario, di liberare la Sicilia dai rifiuti e avviarci verso l’economia circolare

Informazioni: siciliamunnizzafree@legambiente.it 

Segui la nostra campagna su Condividi su Facebook

 Il prossimo appuntamento:
Milazzo ( ME) 19 luglio 2019 ore 9.30-13.30 Palazzo D’Amico
Rifiuti Zero, Impianti Mille: idee, proposte e soluzioni per migliorare la gestione del ciclo dei rifiuti in provincia di Messina.
Programma

 

Partner principale:

 

Partner sostenitori:

 

Partner:

 

Con il patrocinio di:

 

 

Newsletter

Vuoi ricevere la newsletter di Legambiente? Basta inserire i tuoi dati cliccando sul seguente pulsante