Scuola di Alta Formazione Antibracconaggio

Si chiamano Titan, Puma, India, Lapa, Mora, Kenia e Africa, sono  i primi cani diplomati Safa: la Scuola Alta Formazione Anti Bracconaggio.

Reti, armi, munizioni, lacci, trappole, tagliole e veleno sono gli strumenti che utilizzano i bracconieri. Secondo gli ultimi dati Ecomafia in Italia ogni giorno vengono registrate 20 infrazioni contro gli animali selvatici e sono avviati 3,5 procedimenti e indagate 3,2 persone per reati contro la fauna. Una pressione criminale facilitata dal fatto che le sanzioni sono solo contravvenzionali e risolvibili con un’oblazione e non scoraggiano di certo i bracconieri, che nei casi più eclatanti rischiano un’ammenda da 774 a 2.065 euro.

Da oggi, però, nel contrastare i bracconieri il fiuto dei cani può essere preziosissimo come dimostra l’esperienza avviata da SAFA, la prima Scuola di Alta Formazione Antibracconaggio che ha preparato le prime unità cinofile dell’Arma dei Carabinieri specializzate in questo campo.

Nata nel 2018 in Italia per volontà di Legambiente in collaborazione con l’Arma dei Carabinieri, la scuola oggi ha presentato il bilancio del suo primo anno e mezzo di attività formativa che ha visto: 7 cani – Titan, Puma, India, Lapa, Mora, Kenia e Africa – diplomati insieme ai loro conduttori cinofili con i quali hanno seguito 208 ore di formazione altamente qualificata, tra lezioni frontali ed esercitazioni pratiche condotte da 5 docenti con esperienze internazionali (Jens Frank, Patrick d’Artois, Tobias Gustavsson, Louise Wilson, Roberta Bottaro). In questo periodo di formazione hanno affinato le tecniche di detection (ricercare e rilevare differenti sostanze organiche e inorganiche). Dopo un anno di corso, organizzato a Rispescia (Gr) presso il centro Girasole – sede di Festambiente -, i cani già operativi nella ricerca di bocconi avvelenati, hanno imparato a individuare anche reti, armi, munizioni, lacci, trappole e tagliole comunemente usate dai bracconieri. Ora sono operativi in diversi territori italiani per mettere in pratica quello che hanno appreso al corso SAFA con ottimi risultati nelle varie fasi di ricerca. Leggi tutto

 

 

 

 

Newsletter

Vuoi ricevere la newsletter di Legambiente? Basta inserire i tuoi dati cliccando sul seguente pulsante