Riscaldamento degli edifici in Italia, strategia per la decarbonizzazione

Il riscaldamento domestico contribuisce a inquinare le nostre città e a surriscaldare il Pianeta. Ecco i dati del nuovo studio sulla decarbonizzazione dei sistemi di riscaldamento realizzato da Elemens per Legambiente e Kyoto Club. 

Lo studio indaga lo stato dei sistemi di riscaldamento in Italia, il loro apporto in termini di emissioni, le priorità di intervento del settore e le proposte alternative di Legambiente e Kyoto Club per la sua decarbonizzazione.

Nel 2021 il riscaldamento domestico contribuisce ancora, in maniera significativa, a inquinare le nostre città e a surriscaldare il Pianeta, incentivato da una serie di sussidi ambientalmente dannosi e da misure che, ultimo l’ecobonus, anziché spingere unicamente gli impianti a fonti rinnovabili favoriscono anche quelli a combustibili fossili. Eppure, le alternative ai sistemi centralizzati alimentati a gas e gasolio, che nel nostro Paese caratterizzano soprattutto i grandi agglomerati urbani, esistono già e sono altamente competitive.

Please wait while flipbook is loading. For more related info, FAQs and issues please refer to DearFlip WordPress Flipbook Plugin Help documentation.

 

 

Presenta lo studio: Tommaso Barbetti (Elemens)

Intervengono:

Gianni Girotto (Presidente commissione industria del Senato)
Rossella Muroni (Vicepresidente commissione ambiente della Camera dei Deputati)
Pierfrancesco Maran (Assessore all’urbanistica, Comune di Milano)
Riccardo Bani (Presidente Arse)
Gianni Silvestrini (Direttore scientifico Kyoto Club)
Livio De Santoli (Presidente Coordinamento Free)

Coordina: Edoardo Zanchini (vicepresidente Legambiente)

Condividi questa pagina sui social: