Post sisma 2016, accordo contro lavoro illegale nei cantieri

E’ stato sottoscritto  presso la Prefettura di Macerata un importante accordo di collaborazione tra i vari enti di controllo e le parti sociali che compongono il Tavolo Prefettizio per il monitoraggio dei flussi di manodopera nella ricostruzione post sisma 2016, per sperimentare in alcuni cantieri della ricostruzione la rilevazione con badge elettronico delle presenze giornaliere di tutte le maestranze (comprese le P.I. e i lavoratori di ogni CCNL) con un servizio gestito esclusivamente dalla Cassa Edile di Macerata e dalla Cedam.

Questa sperimentazione ha l’obiettivo condiviso di definire procedure di rilevazione delle presenze nei cantieri che dovranno essere parte integrale nella Piattaforma Web Sisma (Seconde linee guida- Circ. CCASGO del 09/03/2017) che è in via di preparazione come dichiarato dal Commissario Straordinario-Sisma 2016.

Si tratta a nostro avviso di un importante obiettivo per la piena applicazione delle Terze linee guida antimafia che hanno l’obiettivo di verificare eventuali possibili situazioni favorevoli a pratiche illegali o fenomeni di caporalato fornendo un utile controllo e riscontro incrociato dei dati tra le dichiarazioni rese alla Cassa Edile/Edilcassa e i dati dei settimanali di cantieri (delibera Cipe 21/02/2018 n. 33).

 

TESTO ACCORDO 

OSSERVATORIOSISMA.IT

Newsletter

Vuoi ricevere la newsletter di Legambiente? Basta inserire i tuoi dati cliccando sul seguente pulsante