Pagliaro Mario

Pagliaro Mario

Chimico e docente di nuove tecnologie dell’energia al Cnr di Palermo, Mario Pagliaro è uno dei ricercatori italiani più citati a livello internazionale nel campo della chimica dei materiali e delle nanotecnologie. Il suo Gruppo di ricerca collabora con ricercatori di 20 Paesi, progredendo la nanochimica per lo sviluppo delle tecnologie della chimica verde e della bioeconomia, in cui è centrale il ruolo dell’energia solare. E’ co-autore di oltre 180 pubblicazioni scientifiche internazionali e di 20 libri. Nel 2015 (settembre-dicembre) è stato presidente di Amg Energia, la partecipata del attiva nel campo della distribuzione del gas naturale e nella pubblica illuminazione del capoluogo siciliano. Nel 2008, ha coniato nel libro Flexible Solar Cells il termine “Helionomics” per indicare l’emergente economia basata sull’energia solare. Dal 2009 al 2012 ha coordinato il “Solar Master” del Polo Solare della Sicilia. Dal 2011 il suo Gruppo di ricerca organizza ogni anno in Sicilia le Conferenze internazionali SuNEC e FineCat, divenute rapidamente fra i maggiori appuntamenti in Europa nel campo dell’energia solare e della catalisi per la chimica fine; dal 2004 cura l’organizzazione del Seminario “Marcello Carapezza”, nel 2011 alla Camera dei Deputati, tenuto fra gli altri da Giuseppe De Rita, Francesco Giavazzi, Andrea Granelli e Jean-Marc Lévy Leblond.  Esperto in sostenibilità e specializzato nell’adozione del lean thinking da parte delle imprese di servizio, ha una prolungata esperienza come docente di sostenibilità e management. Valuta regolarmente progetti di ricerca per conto di alcune fra le maggiori istituzioni scientifiche europee, israeliane e americane. Fellow della Royal Society of Chemistry è componente dei Board di alcuni fra le più prestigiose riviste scientifiche, inclusa Chemical Society Reviews. Scrive regolarmente articoli ed editoriali per numerosi giornali, fra cui Economia & Management e Repubblica Edizione di Palermo. Il suo sito, www.qualitas1998.net, è online dal 2000.

Condividi questa pagina sui social: