Dopo la pandemia, ritorno alla terra?

Le alternative a uno sviluppo senza limiti che sta consumando il pianeta. Ne parliamo con docenti e studiosi. Videoconferenza in diretta Facebook martedì 14 aprile ore 18:00.

La pandemia di coronavirus impone delle riflessioni sui nostri stili di vita, il nostro modello di sviluppo, il nostro rapporto con la Terra. Come immaginiamo il futuro? Tutto sta cambiando con grande rapidità , quando usciremo da questa emergenza nulla sarà come prima,  anche i modelli economici non potranno essere più gli stessi.

Ma quali possono essere le alternative a uno sviluppo senza limiti che ha causato un’enormità di problemi ambientali, sociali e ora di sanità pubblica globale?  Questi i temi che animeranno la videoconferenza organizzata dal comitato regionale di Legambiente Friuli Venezia Giulia.

“Dopo la pandemia, ritorno alla terra?”
martedì 14 aprile alle 18:00
segui la videoconferenza

 

Interventi:
Vittorio Cogliati Dezza – Segreteria nazionale di Legambiente;
Giovanni Carrosio, docente di Sociologia dell’Ambiente all’Università di Trieste;
Lucia Piani, docente di Scienze e Tecnologie per l’Ambiente e il Territorio dell’Università di Udine;
Renato Marcon, architetto e presidente di Legambiente Pordenone, concluderà l’evento presentando la relazione  “Allevamenti intensivi e sostenibilità ambientale: il caso del Sanvitese”.

Newsletter

Vuoi ricevere la newsletter di Legambiente? Basta inserire i tuoi dati cliccando sul seguente pulsante