Il Giretto d'Italia


Sfida a colpi di pedali nei comuni, vince la città dove è più alta la percentuale di spostamenti urbani effettuati in bicicletta. La gara è prevista per il prossimo tre maggio.

Il Giretto d’Italia, il primo campionato nazionale della mobilità ciclabile, si terrà martedì 3 maggio in una ventina di città italiane, la serie A delle biciclette. Le aree urbane coinvolte, infatti, sono le protagoniste italiane di buone pratiche per la mobilità slow.

A organizzare il Giretto d’Italia sono Cittainbici, Fiab e Legambiente, ma i protagonisti veri saranno i cittadini. Nel dettaglio martedì 3 maggio, in una fascia oraria definita (tra le 7.30 e le 9.30) in tre zone diverse del territorio comunale saranno attivi tre check-point per monitorare tutti i veicoli in transito. La città guadagnerà punti ogni volta che passa una bicicletta, mentre riceverà bonus quando passano pedoni e penalità quando passano automobili e scooter. Ogni città potrà scegliere come convincere il maggior numero di abitanti a usare la bici: è possibile, ad esempio, in occasione della sfida chiudere al traffico motorizzato. Le aree dove verranno posizionati i check-point per ridurre i passaggi di automobili e far crescere quelli di biciclette; oppure si possono offrire colazioni ai cittadini che si presenteranno in bicicletta al check-point o promettere ricchi premi. L’obiettivo e riempire il più possibile la città di ciclisti: ogni mezzo è lecito (purché non sia a motore).

Per maggiori informazioni chiamateci: 06 86268312

 

Temi:
Pubblicato il29 gennaio 2011