La notte dei rospi


Non ti chiediamo di baciarli, non ti promettiamo il principe azzurro. Ti chiediamo di salvarli e ti promettiamo una serata diversa dalle solite! La notte dei rospi è una campagna per la salvaguardia delle zone umide e della biodiversità.

La campagna si pone l'obiettivo di richiamare l'attenzione sulla salvaguardia e protezione delle zone umide e degli anfibi, con particolare attenzione al Bufo bufo ovvero al rospo comune, durante le migrazioni primaverili di fine febbraio - inizio marzo.

L'iniziativa è volta alla sensibilizzazione e alla salvaguardia di habitat e specie minacciati dalle attività dell'uomo, attraverso opere di informazione per accrescere la conoscenza dei sistemi umidi. Una campagna per promuovere azioni concrete volte a proteggere e a tutelare gli ambienti naturali.

Rane, Rospi, Raganelle, Tritoni e Salamandre sono gli Anfibi più noti. Purtroppo, anno dopo anno, la presenza di questi animali sul territorio appare sempre più minacciata e a forte rischio di estinzione. Negli ultimi decenni si è registrata una loro drastica diminuzione dovuta, direttamente o indirettamente, alle attività dell'uomo.

Le cause principali sono:

  • viabilità: per molte specie animali, e per gli Anfibi in particolare, le strade costituiscono un ostacolo insuperabile in particolare durante le migrazioni riproduttive
  • danneggiamento o distruzione delle zone umide minori (stagni, pozze, sorgenti, ma anche vecchi lavatoi, fontanili, abbeveratoi, etc...)
  • assurda e gratuita persecuzione dovuta all'ignoranza e al pregiudizio: la non conoscenza di questi animali e del loro fondamentale ruolo ecologico ha spesso determinato un ingiustificato senso di repulsione da parte dell'uomo verso gli anfibi

Grandi divoratori di animaletti fastidiosi per l'uomo (come le zanzare) e dannosi per l'agricoltura (come le lumache ed altri invertebrati), la loro presenza nel territorio si rivela determinante per il mantenimento dell'equilibrio ecologico. Svolgono, inoltre, il ruolo di 'bioindicatori' della qualità ambientale.

La Notte dei Rospi consiste nel limitare le stragi che ogni anno decimano le popolazioni di Anfibi. Abbiamo bisogno di squadre di volontari che di sera, quando gli animali iniziano il loro movimento, li assistano negli attraversamenti stradali.

Con questa campagna proponiamo ai volontari di trascorrere alcune serate "diverse" per salvare i "rospi innamorati", e insieme ad amici e familiari scoprire mondi spesso sconosciuti, per vivere il territorio e il rapporto con la natura in un modo diverso.

 

Per partecipare, per informazioni mettiti in contatto con Legambiente Piemonte e Valle d'Aosta www.legambientepiemonte.it 

Temi:
Pubblicato il15 giugno 2010