Legalità e qualità nelle opere pubbliche, il decalogo anticorruzione di Legambiente, Libera e Cgil, Cisl e Uil


10 priorità per un futuro migliore

Legambiente, Libera, Cgil, Cisl e Uil lanciano il decalogo "Legalità e qualità nelle opere pubbliche"  indirizzato al Premier e ministro ad Interim delle Infrastrutture Matteo Renzi. L'obiettivo è quello di sollecitare il Governo affinché siano prese tutte le misure necessarie affinché i cantieri delle opere pubbliche in Italia siano liberati dalla corruzione e dalle mafie, per rendere possibile la realizzazione di infrastrutture davvero utili per tutti, fondate su innovazione, qualità, trasparenza, sviluppo, occupazione, tutela del lavoro, dell'ambiente e del territorio.
Comunicato stampa

Legalità e qualità nelle opere pubbliche

scarica il documento

Temi:
Pubblicato il31 marzo 2015