La nostra Europa. Unita, democratica, solidale


Mobilitazione nazionale dal 23 al 25 marzo per chiedere un'Europa migliore. Tre giorni di incontri, dibattiti e forum in occasione del sessantesimo anniversario della firma dei Trattati di Roma  

Una coalizione di organizzazioni, associazioni e reti italiane ed europee promuove, dal 23 al 25 marzo,  tre giorni di incontri, dibattiti e forum in occasione del sessantesimo anniversario della firma dei Trattati di Roma. La mobilitazione si concluderà sabato 25 con un corteo che partirà alle 11 da Piazza Vittorio.
Il 25 marzo sarà il sessantesimo anniversario dei Trattati di Roma, che istituirono la Comunità Economica Europea e diedero slancio al processo di integrazione. I capi di stato e di governo saranno tutti a Roma per celebrare la ricorrenza, mentre l’Unione europea rischia di implodere.
Le politiche di austerità hanno prodotto disuguaglianze e insicurezza, di cui si giovano movimenti e partiti nazionalisti, reazionari e razzisti. Un patrimonio comune di conquiste e democrazia rischia di essere cancellato. Tornano le frontiere, i muri, i fili spinati, di cui le prime vittime sono i migranti.
Per salvare l’Europa dobbiamo cambiarla e rendere credibile un progetto di futuro comune. Vogliamo dimostrare che esiste un fronte ampio, unitario, radicalmente europeista. Per questo una larghissima coalizione sociale e politica, tra cui Legambiente, si è messa insieme per organizzare i tre giorni di mobilitazione. Ha deciso di chiamarsi La nostra Europa. Unita, democratica, solidale.  
Il 23, 24 e 25 marzo saremo tante e tanti a dire che esiste "La nostra Europa", quella dei diritti, della pace e della solidarietà. www.lanostraeuropa.org 

25 marzo ore 11 corteo da piazza Vittorio al Colosseo

 

 Domani in piazza per un'Europa migliore

Il programma delle iniziative dal 23 al 25 marzo

La partecipazione attiva di Legambiente alle iniziative  

 

23 marzo

  • Mattina: dalle 9.30 alle 14.00 appuntamento al Colle Oppio (entrata di via delle Terme di Traiano) per una iniziativa di volontariato insieme ai migranti, agli studenti, ai giovani volontari, per la riqualificazione del parco. Per affermare che la cittadinanza europea è soprattutto partecipazione, diritti ed accoglienza.scarica la locandina  
  • Pomeriggio: dalle 18 alle 20 appuntamento all’Università La Sapienza, piazzale Aldo Moro 5, nell’aula II della Facoltà di Matematica per un dibattito dedicato alla cittadinanza europea e al volontariato. programma


 

24 marzo

  • Dalle 15 alle 17.30, Università La Sapienza- Aula Magna , incontro Città e piccoli comuni per un’Europa democratica e solidale con Legambiente, Transform! Europa, Forum Italo Tunisino, Cime-Consiglio italiano del movimento europeo. 
  • Dalle 16 alle 18, con la Coalizione Clima e i Verdi europei si parla di Zero Carbon e di politiche energetiche e climatiche europee e nazionali, presso l’aula II della facoltà di Matematica. scarica la locandina 
  • Dalle 18 alle 20 incontro I migranti e l’Europa, organizzato da Arci, Legambiente, Concord, Baobab, Forum Italo – tunisino, Verdi Europei per parlare di migrazioni viste dalle due sponde del Mediterraneo, per esplicitare bisogni e diritti, nonché opportunità di un comune sviluppo, a partire dalle buone pratiche di accoglienza e di costruzione di nuove comunità nelle città e nei piccoli centri. Programma
  • Dalle 20.30 alle 23.30 nell'Aula Magna è prevista la grande assemblea Cambiamo rotta all'Europa, animata dal Cime-Consiglio italiano del movimento europeo e dalla Coalizione Cambiamo rotta all’Europa. programma

25 MARZO ORE 11 CORTEO DA PIAZZA VITTORIO AL COLOSSEO

 

25 marzo, ore 15.30, banchina sotto Castel Sant’Angelo 

Mobilitazione Not my Europe Installazione-evento della società civile sulle acque del ‘Mar Tevere’ Contro le politiche dei muri. Per un’Europa più umana. comunicato stampa 
 

 

 

Approfondimenti

 

Se l'Europa invecchia male, di Rossella Muroni 

 

Diritto d’asilo europeo, sfida di civiltà

Le opportunità per il vecchio continente rappresentate dalle migrazioni, le possibilità di modificare regole e pratiche per la seconda accoglienza e l’inserimento dei migranti

 

Vogliamo un’Europa fraterna e ospitale
Il discorso “quasi profetico” di Alex Langer pronunciato a Strasburgo il 17 gennaio del 1995. “Vogliamo che l’Unione sia un esempio positivo e che lo sia senza scaricare i costi e i pesi sugli altri”

 

“Ridateci l’Europa!” Verso il 60esimo anniversario della Ue, tra incubi e speranze. Il dossier e le inchieste nel numero di marzo di Nuova Ecologia 

 

 

 
Temi:
Pubblicato il03 marzo 2017