Stati Generali dell'Educazione Ambientale: governo annuncia investimento di 20 milioni di euro per l'educazione ambientale


Il commento positivo di Legambiente da sempre impegnata nei processi educativi delle nuove generazioni e dei cittadini 

"L'educazione ambientale e allo sviluppo sostenibile è stata finalmente rimessa al centro di una strategia per rispondere agli impegni di Parigi e agli obiettivi europei dell'agenda 2030". Vanessa Pallucchi, responsabile Legambiente Scuola e Formazione commenta positivamente quanto annunciato oggi agli Stati Generali dell'educazione ambientale in corso al MAXXI di Roma dai ministri Galletti e Giannini: un investimento di 20 milioni di euro per l'educazione ambientale e la convocazione annuale di un tavolo nazionale per ridefinire e valutare la strategia per l'educazione ambientale e allo sviluppo sostenibile.

Lavorare a tutto campo per attivare processi educativi, profondi e diffusi sui territori, che riguardano sia le nuove generazioni, attraverso la scuola, sia tutti i cittadini è una scelta che Legambiente ha sempre sollecitato e praticato con il suo impegno sul territorio, con i propri presidi educativi e centri di educazione ambientale e nelle scuole, attraverso la professionalità della sua rete di educatori ambientali.

"Gli obiettivi individuati per i dodici gruppi di lavoro affinché l'educazione e la formazione consentano alle comunità di affrontare le sfide climatica, occupazionale e di benessere sociale e orientare il futuro verso la sostenibilità vanno perseguiti con azione concrete - prosegue Pallucchi - In tal senso, riteniamo una buona notizia che il ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca e il ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare abbiano sottoscritto un protocollo che li impegna a individuare strumenti di programmazione e finanziari che possano sostenere questo rilancio di una strategia nazionale per l'educazione ambientale".

Temi:
Pubblicato il23 novembre 2016