All Posts by Stefano Ciafani

Tempo di bilanci per rinnovare il nostro impegno 

Dagli anni ‘80 ci siamo presi un impegno gravoso, quello di contribuire a fermare l’emergenza climatica e i suoi effetti, a partire dalla distruzione causata dagli eventi estremi, dalla perdita di vite umane e dai danni alla biodiversità. Anche questo bilancio sociale evidenzia che stiamo mantenendo quell’impegno. 

Leggi tutto

È tempo di agire. Non sono più ammessi ritardi

L’emergenza climatica è tra noi con tutte le sue drammatiche conseguenze economiche e sociali. Anche nel nostro Paese. L’unica strada percorribile per un futuro vivibile è quella tracciata dalla scienza: arrivare alla decarbonizzazione dell’economia planetaria entro il 2050. Ma bisogna agire ora, non c’è più tempo. 

Leggi tutto

Accelerare la transizione ecologica ed energetica per un clima di pace

Siamo tra i promotori della manifestazione nazionale La via maestra, insieme per la Costituzione che si terrà il 7 ottobre a Roma:  la nostra via maestra è la giusta transizione ecologica ed energetica, da realizzare velocemente e bene, per combattere l’acuirsi della crisi climatica, rendere più indipendente il nostro Paese

Leggi tutto

Ecco il nostro Bilancio Sociale

Per noi è stato un anno straordinario, e lo è stato soprattutto grazie a tutti voi!  Insieme abbiamo scritto una storia bellissima di grande partecipazione e impegno civile nel costruire un paese e un mondo migliori. Leggila attraverso le pagine del Bilancio Sociale di Legambiente 2022.

Leggi tutto

Per un lavoro sano, giusto, pulito e duraturo nei cantieri edili del nostro paese

Oggi nelle 5 piazze della mobilitazione nazionale promossa da FILLEA e da FENEAL c’è anche Legambiente. Siamo al vostro fianco per esprimere la nostra grande, condivisa preoccupazione sui provvedimenti del governo sui bonus edilizi e sul nuovo codice degli appalti. Ancora una volta siamo insieme. Perché è interesse comune promuovere

Leggi tutto

Più rinnovabili, più pace

È trascorso un anno dall’invasione russa in Ucraina. Quella mattina di un anno fa, l’Europa si risvegliò con l’angoscia di una guerra assurda alle porte, frutto di una violazione di ogni diritto internazionale. In questi 365 giorni abbiamo assistito a un susseguirsi di tragedie e violenze che non accennano a

Leggi tutto