Treno Verde 2014


10 città visitate e monitorate da convoglio ambientalista: il bilancio non è dei migliori, sempre troppo traffico e smog nei centri urbani del Paese

Il Treno Verde, la storica campagna di Legambiente e del Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane, si è conclusa oggi, 27 marzo 2014, a Torino.

Il bilancio finale non è dei migliori: grandi e piccoli centri sono assediati da smog e rumore. Primo imputato resta il traffico e la mai sanata schiavitù dell’automobile, il mezzo con il quale la maggior parte dei cittadini continua a spostarsi per l’assenza di serie politiche di mobilità urbana.

 

Il convoglio ambientalista ha visitato 10 città italiane, da Palermo a Torino, per promuovere la mobilità sostenibile, suggerire idee e nuovi stili di vita. Ha accolto migliaia di visitatori nelle carrozze allestite con una mostra interattiva per grandi e piccoli visitatori, un percorso verso città più smart, sostenibili, a misura di cittadino e soprattutto libere dallo smog.

Ogni città tappa del Treno è stata oggetto del rilevamento scientifico dell’inquinamento atmosferico e acustico, ralizzato grazie alla collaborazione del  Laboratorio Mobile Qualità dell’Aria di Italcertifer.

 

Concorso "Disegnamo le Città" informazioni e regolamento

 

Il Treno Verde è una campagna di Legambiente e Ferrovie dello Stato

 

 

partner

 

media partner

 

 

Si ringraziano il Museo A come Ambiente di Torino per le installazioni interattive e
l’Accademia delle Arti e Nuove Tecnologie di Roma (Corso di Interior and Industrial Design / AAnt Factory) per aver progettato la mostra del Treno Verde 2014

Files
Temi:
Pubblicato il27 gennaio 2014