Il Mare - scoperta e tutela dei sistemi marini


TORNA AI CAMPI DI VOLONTARIATO

I CAMPI PER SETTORE

 

 


 

Campi in mare

Le aree marine e costiere italiane sono caratterizzate da una grande variabilità di specie animali e vegetali che si adattano a caratteristiche ecologiche diverse. La complessità e diversità delle caratteristiche geomorfologiche lungo le coste italiane rendono possibile lo sviluppo di una grande varietà di habitat diversi, caratteristica rara nel Mediterraneo. Tuttavia sono ormai numerose le minacce alla biodiversità di queste aree che derivano dal sovrasfruttamento, dall'alterazione chimico-fisica, dall'inquinamento e dall'introduzione di specie aliene. Per fronteggiare questi processi, la tutela della biodiversità marina è divenuta tema prioritario delle strategie nazionali e numerosi sforzi sono stati indirizzati alla selezione e all'istituzione di  Aree Marine Protette.

 

Agli appassionati del mare Legambiente propone delle attività caratterizzate dalla scoperta e la conoscenza dell’universo acquatico attraverso un equilibrato rapporto tra uomo e acqua.

I campi per subacquei sono destinati ai volontari che possiedono il brevetto o vogliono conseguirlo; sono finalizzati alla pulizia di tratti di costa e di fondale e alla mappatura dei percorsi subacquei all’interno di siti archeologici. Questi campi possono prevedere un altro gruppo impegnato contemporaneamente in attività simili attraverso lo snorkeling.

I campi di swimtrekking, invece, prevedono attività di tipo escursionistico in mare e richiedono come unico requisito la conoscenza minima dello stile libero e del dorso: si tratta di peripli di isole o attraversamenti di tratti di costa da effettuare a tappe, con l’obiettivo di esplorare, monitorare e, dove possibile, pulire fondali bellissimi e ricchi di vita marina.  

Quest’anno Legambiente propone anche un campo in barca a vela, per promuovere la tutela del territorio marino e contemporaneamente sviluppare il senso della bellezza che la vita a bordo di un’imbarcazione può trasmettere

Per partecipare ai campi sub e snorkeling è necessario che i volontari abbiano il certificato di idoneità alla pratica sportiva non agonistica.

 

Campi sub o di snorkeling

Legambiente, attraverso i propri volontari subacquei, realizza numerose iniziative per la difesa e il recupero di aree particolarmente importanti dal punto di vista ambientale e per la promozione delle Aree Marine Protette.
Tra queste iniziative, i campi di volontariato subacqueo o in snorkeling offrono la possibilità di vivere un'esperienza di volontariato semplice e unica: il ripristino, la salvaguardia, la valorizzazione di ambienti preziosi e soprattutto la voglia di conoscere e di stare insieme per rendere migliore un angolo del pianeta acqua.
Il contributo indicato per ogni campo è comprensivo di vitto, alloggio, assicurazione, una immersione di lavoro al giorno, bombola, guida e barca. Usufruendo di costi convenzionati, è possibile effettuare ulteriori immersioni e affittare attrezzature per chi ne fosse sprovvisto.

 


Favignana (Tp) - CAMPO SNORKELING
Area Marina Protetta Isole Egadi
Periodo: 22 – 31/08

Attività: pulizia fondali, monitoraggio ambientale
Alloggio: campo sportivo
Luogo: l’arcipelago delle Egadi è composto da Favignana, nota per la pesca del tonno e le cave di tufo; Marettimo, con montagne simili alle Dolomiti e la presenza della Foca Monaca; e Levanzo, con la Grotta del Genovese e le pitture rupestri. L’Area Marina Protetta è la più grande d’Europa. Di rilievo anche: la Villa Romana di Marettimo, la Chiesa Bizantina, il Castello di Punta Troia e di S. Caterina, i palazzi liberty dei Florio e lo stabilimento delle ex tonnare. L’alloggio si trova al centro dell’isola, vicino alla Baia del Marasole, una delle spiagge più suggestive dell’arcipelago. Ogni spiaggia è facilmente raggiungibile in bici, con il vantaggio di essere fuori dal caos turistico estivo.
Organizzazione: il circolo nasce nel 2008. Da sempre in prima linea nelle battaglie in difesa del mare e della pesca illegale, si occupa anche del primo soccorso di animali come tartarughe marine, volatili e rapaci. Nel 2013 ha portato a compimento diversi progetti, tra cui la pulizia delle coste dal catrame spiaggiato a Favignana e Levanzo; insieme a Libera ha lavorato per il recupero di differenti beni culturali e per la restituzione alla collettività di un bene confiscato alle mafie. E' divenuto un punto di riferimento contro tutte le piccole e grandi illegalità.
Progetto: il progetto prevede la pulizia e la sensibilizzazione per recuperare in tutta la sua bellezza luoghi trascurati e abbandonati al loro destino.
Lavoro:  il lavoro, semplice ma faticoso, consisterà nella rimozione di bottiglie di plastica e altri manufatti dal fondale e dalle spiagge e scogliere antistanti. La mattina presto si andrà in bici o in barca verso il luogo di lavoro, portandosi la propria attrezzatura sub, per rimuovere rifiuti. Ci occuperemo anche di un monitoraggio ambientale, compilando un questionario. Le ore del tardo pomeriggio saranno utilizzate per la sensibilizzazione dei turisti sulle tematiche ambientali.
Requisiti richiesti: saper nuotare e andare in bici, grande motivazione, essere muniti di maschera e pinne.
Contributo di partecipazione: 350 Euro


Siracusa - CAMPI UNDER 18 e ADULTI
Area Marina Protetta del Plemmirio
Periodi
campi under 18: 02 – 11/07; 12 – 21/07 
campi adulti: 22 – 31/07; 1 – 10/8; 21-30/8
Attività: Pulizia ambientale, attività didattiche, sensibilizzazione
Alloggio: Villa con giardino
Luogo: Siracusa è un’antica città della Magna Grecia fondata nell’VIII sec. a.C. le cui gloriose vestigia testimoniano il suo passato di potente megalopoli. Si possono infatti ammirare fra i tanti monumenti: il teatro greco, il tempio di Apollo, l’ara di Ierone e il castello Eurialo. Il centro storico è situato sull’isoletta di Ortigia in cui strette viuzze e palazzi di stile barocco fanno da scenario a caratteristici locali frequentati da molti giovani e turisti. A sud dell’isola di Ortigia vi è l’Area Marina Protetta del Plemmirio, le cui alte falesie cadono su un mare profondo e attraversato da correnti, che rendono l’acqua limpida e ricca di pesce. 
Organizzazione: il Circolo Chico Mendes di Siracusa si è costituito nel 1995 e nel 1998 è diventato Onlus. Dalla sua costituzione ha promosso la partecipazione dei cittadini alla difesa e alla definizione della qualità della vita nel proprio territorio. Ha realizzato numerose iniziative di denuncia di fenomeni d’illegalità contro l’ambiente come l’abusivismo edilizio e l’irregolare gestione del ciclo delle acque e dei rifiuti e grazie a questo Legambiente Siracusa è diventata un punto di riferimento per i cittadini nelle lotte ambientali e un interlocutore serio per le istituzioni locali.
Progetto: protagonisti del campo sono il mare e l’archeologia. Il contatto con il mare è totale, garantito dall’utilizzo di barche e gommoni che permettono di effettuare irripetibili immersioni presso secche e relitti. Le escursioni nella città antica e le visite presso siti archeologici immersi nella natura, lontani dal turismo di massa, consentono di apprezzare l’altra protagonista delle nostre attività cioè l’archeologia. Ed infine, da non perdere, i corsi di immersione subacquea e di Biologia marina.
Lavoro: pulizia di alcuni tratti di costa e di fondale anche all’interno dell’AMP del Plemmirio. Sensibilizzazione dei turisti e dei locali alle tematiche ambientalistiche.I volontari hanno l’opportunità di avvicinarsi a pratiche di ecologia domestica quali la raccolta differenziata, il risparmio idrico ed energetico, l’alimentazione basata su prodotti locali e di stagione. La vita in gruppo è un aspetto fondamentale, essa favorisce lo scambio culturale e la scoperta del territorio.
Requisiti richiesti: certificato di idoneità sportiva non agonistica.Brevetto subacqueo per coloro che intendono effettuare le immersioni guidate o prendere il brevetto advanced.
Contributi di partecipazione:
Snork: Euro 500
Sub: Euro 700
Corsi Sub: 770 Euro


Pozzuoli (Na)
Area Marina Protetta Città Sommersa di Baia
Periodo: 05 – 14/08
Attività: rilievi archeologici, attività didattiche, monitoraggio e pulizia fondali
Alloggio: B&B
Luogo: Ripa Puteolana (Pozzuoli) conserva manufatti romani sommersi a causa del bradisismo, fenomeno tellurico che provoca l’innalzamento e lo sprofondamento del suolo. L’antica linea di costa, con le ville, le terme, le strade e le altre opere murarie romane è oggi sommersa.
Organizzazione: Legambiente Pozzuoli dal 2005 è impegnata per la salvaguardia dei Campi Flegrei, sensibilizzando la popolazione locale con eventi legati allo sviluppo sostenibile e alla valorizzazione dei beni culturali, soprattutto archeologici, presenti nella zona.
Progetto: l’attività ha per obiettivo la mappatura e il rilievo in 3D dei manufatti romani, per poi ricavarne delle cartine descrittive a fini divulgativi.Sono previste 3 tipologie di svolgimento:
1.    Corsi sub ARA di livello base PADI e avanzato, con immersioni e pulizia dei fondali;
2.    Snorkeling con rilievo dati di superficie per la mappatura dei reperti;
3.    Immersioni per quotazione e rilievo architettonico dei reperti del sito e rilievo della biodiversità.
Lavoro: le attività di raccolta dati avverranno al mattino, mentre l’elaborazione nelle serate. Nel tempo libero si effettueranno visite nei principali siti di interesse culturale e archeologico di Pozzuoli Baia e Napoli.I sub partecipano ai rilievi batimetrici in immersione, gli snorkelisti ai rilievi planimetrici dalla superficie. mentre i corsisti sviluppano la didattica e partecipano ai rilievi.
Requisiti richiesti: certificato di idoneità alla pratica sportiva non agonistica. Per il campo sub e il corso avanzato occorre avere il  brevetto base.
Contributi di partecipazione: 
Sub: Euro 580 
Snork: Euro 480
Corsi sub PADI: Euro 720

 

CAMPI DI SWIMTREKKING

Organizzazione: l’Associazione Sportiva Dilettantistica Swimtrekking nasce nel 1995 con lo scopo di educare al rispetto e alla salvaguardia dell’ambiente naturale attraverso l’esplorazione del mondo marino a nuoto. Dal 1993 l’ASD Swimtrekking collabora con Legambiente per le sue iniziative, grazie al carattere naturalistico e ambientalista delle sue attività.Swimtrekking significa letteralmente trekking a nuoto: è un modo originale per vivere e sentire l’ambiente, un viaggio in mare con maschera, boccaglio, pinne, muta, portando con sé tutto il necessario per l’escursione in un piccolo scafo in vetroresina da trainare: il barkino.
Progetto: l’attività di swimtrekking migliora la propria tecnica individuale nel nuoto, sviluppa l’autocontrollo e la conoscenza di sé e di una serie di tecniche quali l’apnea e il salvamento, studia la flora e la fauna, il moto ondoso, i venti e le correnti, rafforza e accresce le dinamiche del gruppo.I volontari esploreranno e monitoreranno i fondali marini e i tratti costieri e raccoglieranno dei rifiuti che, ispirandosi al progetto Waste-land dell’artista brasiliano Vik Muniz, saranno poi utilizzati per la realizzazione di opere artistiche. I volontari parteciperanno anche alla realizzazione del progetto europeo MED-JELLYRISK (Integrated monitoring of jellyfish outbreaks under anthropogenic and climatic impacts in the mediterranean sea – coastal zones), che prevede il censimento, catalogazione e studio dei comportamenti delle meduse.
Lavoro: i volontari rimuoveranno i rifiuti dai fondali e da tratti di costa e li trasporteranno sull’isola. Nelle serate si progetteranno e realizzeranno delle opere artistiche, utilizzando solo i materiali recuperati dal mare e dalle coste. Le opere verranno poi distrutte e smaltite e, ove possibile, differenziate.I volontari, adeguatamente formati per l’osservazione delle meduse, avranno il compito di censire, catalogare e studiare i comportamenti delle meduse incontrate durante le attività di esplorazione in mare lungo le coste.Gli istruttori prepareranno e guideranno i partecipanti avvalendosi dell’ausilio di testi illustrati con riferimenti mirati alla biologia marina e di supporti audio-visivi.I risultati di tutti i lavori saranno consegnati all’Ente Parco o alle autorità locali competenti. 
Requisiti richiesti: è necessario il certificato di idoneità alla pratica sportiva non agonistica. E’ fondamentale che tutti i volontari sappiano nuotare lo stile libero e lo stile dorso; si richiede inoltre una certa consuetudine con attività sportive di qualsiasi genere.

Asinara (Ss) - Parco Nazionale dell’Asinara
Periodi

campi adulti: 23 - 30/07; 13 - 20/08; 20 - 27/08           
AttivitàRicerca naturalistica su flora e fauna, pulizia ambientale, monitoraggio di turisti e territorio
Alloggio: Ostello di Cala d’Oliva

Luogo: l'Asinara presenta una situazione storica, ambientale e giuridica molto singolare. Sebbene i primi resti della presenza umana risalgano al neolitico, la natura si è potuta conservare grazie a un susseguirsi di eventi che le fecero assumere il nome poco accattivante di Isola del Diavolo; è stata una Stazione Sanitaria di quarantena, un campo di prigionia nella prima guerra mondiale e uno dei principali supercarceri italiani durante il periodo del terrorismo degli anni '70 e nella lotta contro la delinquenza organizzata sino all'istituzione del Parco. Questo isolamento, durato oltre un secolo, ha provocato da un lato la nascita del fascino e del mistero dell'Isola e dall'altra l'indiretta conservazione di alcune aree integre e vergini, rendendola un patrimonio unico d’inestimabile valore a livello internazionale.
Contributo di partecipazione: 615 Euro

 

Torre Guaceto (Br) - UNDER 18
Area Marina Protetta e Riserva Naturale Statale Torre Guaceto
Periodi: 13 - 20/07; 20 – 27/07; 
Attività: ricerca naturalistica su flora e fauna; pulizia ambientale; monitoraggio di turisti e  territorio
Alloggio: Meditur – Village Camping
Luogo: la Riserva Naturale Statale Torre Guaceto è situata sulla costa adriatica dell'alto Salento, a pochi chilometri dai centri di Carovigno eSan Vito dei Normanni e 27 km da Brindisi.Questo tratto di costa, lungo sei chilometri, comprende un paesaggio dai forti caratteri mediterranei che dal mare scivola oltre le dune, attraverso la macchia mediterranea e le paludi, fino ad un uliveto secolare. L’estensione della riserva è di circa 1.200 ettari. 
Contributi di partecipazione: 620 Euro


Kioni - Isola di Itaca - Grecia
Arcipelago delle Ionie
Periodo: 02 – 11/08
Attività: ricerca naturalistica su flora e fauna; Pulizia ambientale; Monitoraggio dei turisti e del territorio.
Alloggio: Captain’s Apartments
Contributo di partecipazione (9 notti):  690 euro
Luogo: La bella e tranquilla isola di Itaca, la patria di Ulisse, separata dall’isola di Cefalonia da un canale di 3 km, presenta una costa orientale aspra e a strapiombo, mentre quella occidentale è verde e leggermente inclinata verso il Mar Ionio. L’interno è montuoso, ricoperto da pini, cipressi, olivi e vigneti. L’isola è ricca di piccoli villaggi e numerosi siti archeologici. Incantevoli calette rendono il luogo un vero e proprio paradiso terrestre. Poco ricercata dal turismo di massa, Itaca è ideale per chi cerca relax, piacevoli passeggiate, nuotate in acque color smeraldo, piccole baie circondate da pini e ulivi e immerse in una grande pace. Il mare dalle acque cristalline è ricchissimo di flora, fauna e reperti archeologici. Kioni è un pittoresco villaggio di pescatori, con un grazioso porticciolo commerciale, caratterizato da stradine, negozi, taverne e café.  


CAMPO IN BARCA A VELA

Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano (Li) - CAMPO UNDER 18

Periodo: 14 –  20/07
Attività: pulizia ambientale, monitoraggio del territorio e avvistamento cetacei
Alloggio: 2 imbarcazioni a vela di 12m
Luogo: L'Elba è un'isola situata tra il mar Ligure a nord, il canale di Piombino a est, il mar Tirreno a sud e il canale di Corsica a ovest, posta a circa 10 chilometri dalla costa. È la più grande delle isole dell'Arcipelago Toscano e la terza più grande d'Italia (223 km²). L’Isola d’Elba insieme alle altre isole (Pianosa, Capraia, Gorgona, Montecristo, Giglio e Giannutri) fa parte del Parco Nazionale dell'Arcipelago Toscano. Le sue coste variano dal materiale roccioso a quello sabbioso ed offrono specchi d’acqua di grande bellezza. Inoltre, la sua conformazione, la rende un luogo ideale per fare vela, grazie alle sue numerose insenature che consentono riparo sicuro in qualsiasi condizione meteorologica.
Organizzazione: L’A.S.D. Diversamente Marinai è stata fondata nel 2011 e ha come obiettivo principale quello di rendere accessibile il mondo della vela e della navigazione a tutti, integrando le marginalità sociali e le disabilità. Nel corso di questi anni ha promosso diverse iniziative, collaborando con la Regione Toscana e il Progetto GiovaniSì. Legata al territorio dell’Isola d’Elba, le rotte percorse dalle imbarcazioni di Diversamente Marinai hanno solcato l’Arcipelago Toscano portando nei porti equipaggi misti, progetti scolastici e percorsi di trekking ambientale.
Progetto: L’obiettivo del campo è promuovere la tutela del territorio marino e contemporaneamente sviluppare il senso della bellezza che la vita a bordo di un’imbarcazione può trasmettere. Non ci può essere vera salvaguardia dell’ambiente senza la capacità di apprezzare il paesaggio naturale. Il campo vuole realizzare interventi concreti per migliorare la qualità ambientale, mostrando all’equipaggio come vivere sul mare e come il mare sia un’esperienza unica e indimenticabile. La pulizia delle spiagge inaccessibili a piedi e il monitoraggio dei materiali inquinanti nelle acque dell’Arcipelago sono integrati dall’avvistamento dei cetacei, dalla  pratica quotidiana della riduzione degli sprechi che la vita di bordo comporta e dalla possibilità di spostarsi utilizzando soltanto il vento.
Lavoro: Insegnamento delle basi pratico-teoriche della navigazione a vela e della conduzione di un’imbarcazione, attraverso la sperimentazione diretta delle nozioni acquisite.Pulizia di spiagge accessibili solo dal mare.Monitoraggio di delfini e balene, da anni di interesse centrale per la salvaguardia delle specie mediterranee che vivono nelle acque dell’Arcipelago.Monitoraggio di alcune zone costiere particolarmente interessate all’inquinamento da oggetti galleggianti, riportando dati e riflessioni su appositi moduli, fornendo dati che potranno essere utilizzati per scopi scientifici.
Requisiti richiesti: Spirito di adattamento e amore per il mare.
Contributo di partecipazione: 520 Euro 


 

 

 

TORNA AI CAMPI DI VOLONTARIATO 

I CAMPI PER SETTORE