A San Valentino innamorati del Pianeta!


Protesta mondiale contro le fonti fossili nel giorno di San Valentino. Partecipa alla mobilitazione globale per salvare il clima, condividi la foto "innamorati del Pianeta!"    

Global Divestment Day è la giornata mondiale contro gli investimenti destinati alle fonti fossili - devastanti per l'equilibrio climatico del Pianeta - promossa da 350.org e a cui aderiscono i maggiori network ambientalisti, cittadini, movimenti, associazioni. Una mobilitazione in rete a cui partecipano compatti donne e uomini da tutto il mondo per ribadire con forza che è necessario fermare la grave crisi climatica in atto per scongiurare futuri scenari apocalittici. La richiesta di taglio immediato alle ingenti risorse economiche mondiali destinate alle fonti fossili si rivolge ai capi dei governi in vista della prossima Conferenza Mondiale sul Clima che si terrà a Parigi (dicembre 2015). Per il futuro del Pianeta sarà fondamentale raggiungere in quella sede un accordo internazionale per fermare la crescita di emissioni di  CO2.

Legambiente e Italian Climate Network chiedono ai cittadini italiani di unirsi alla protesta globale 

 

Partecipare è semplice posta la tua foto d’amore
per chiedere a governo e sistema bancario
di disinvestire dalle fonti fossili

guarda le prime foto postate

 

Come funziona

  • il 14 febbraio, per San Valentino, scatta una foto romantica insieme al tuo/tua compagna/o e impostala come immagine del tuo profilo Facebook o Twitter
  • inserisci la tua foto nella cornice di San Valentino "Innamorati del Pianeta - NO alle Fonti Fossili" (clicca qui)
  • condividi la tua nuova immagine usando:

    - per Facebook  @governoitalia #Stopfontifossili #divest

    - per Twitter @governoitalia #Stopfontifossili #divest

 

Se incontrate difficoltà inviate la vostra foto a energia [at] legambiente [dot] it: in pochi minuti riceverete di nuovo la foto montata sulla cornice e pronta per essere condivisa

APPROFONDIMENTI

Stop sussudi alle fonti fossili (dossier Legambiente)

 

Temi:
Pubblicato il03 febbraio 2015