Soddisfazione di Legambiente per il ritorno della foca monaca alle Egadi: “un evento unico in Italia ed eccezionale nel Mediterraneo”


Soddisfazione di Legambiente per il ritorno nei mari italiani della foca monaca, una delle specie a maggior rischio di estinzione nel Mediterraneo.
“Siamo davvero contenti di apprendere questa grande notizia - dichiara il responsabile mare dell’associazione ambientalista Sebastiano Venneri - la presenza della foca monaca alle Egadi è un evento unico in Italia e assolutamente eccezionale per tutto il Mediterraneo.
Una presenza - continua Venneri - che testimonia l’ottimo lavoro svolto dall’Area marina protetta in questi ultimi anni e dimostra come, con una corretta e attenta gestione del territorio, sia possibile far convivere la qualità ambientale ed elementi di grande naturalità con il turismo, la nautica da diporto e un’attività di pesca sostenibile importante qual è quella condotta nel mare delle Egadi”.
La notizia della presenza della foca monaca alle Egadi arriva da uno studio dell’Ispra, condotto con l’ente gestore dell’area marina protetta, di cui sono stati presentati oggi i risultati al ministero dell’Ambiente. I ricercatori nel corso di un monitoraggio negli ultimi due anni hanno scoperto e studiato una femmina adulta che ha scelto come rifugio una grotta sulla costa delle isole Egadi, in Sicilia al largo di Trapani.

L’ufficio stampa Legambiente 06 86268399 – 53

Pubblicato il16 maggio 2013