Imbrocchiamola!


Insiema ad Altreconomia promuoviamo l'uso dell'acqua di rubinetto: buona sicura e sostenibile!

 

L'Italia ha il record mondiale del consumo procapite di acque minerali. Questo significa un grande spreco di risorse, montagne di bottiglie di plastica da smaltire e tante emissioni di CO2 per il trasporto su gomma che potrebbero essere risparmiate.

Per questo invitiamo tutti a preferire l'acqua del rubinetto. Visitate www.imbrocchiamola.org per conoscere tutti i dettagli della campagna e gli esercizi che aderiscono all'iniziativa. Con Imbrocchiamola parte anche la campagna di informazione rivolta ai cittadini e alle amministrazioni locali per promuovere l'uso "dell'acqua del Sindaco", per diffondere buone pratiche come la divulgazione sistematica dei dati sulla qualità delle acque di rubinetto e l'eliminazione delle acque imbottigliate nelle mense scolastiche.

Approfondimenti

Materiali utili per organizzare la campagna

L’informazione non deve creare allarmi ingiustificati
Vogliamo esprimere il nostro assoluto dissenso circa le informazioni divulgate dalle pagine nazionali del Corriere della Sera del 12 maggio 2009, dove un giornalista, Mario Pappagallo, noto anche come autore di libri sulle acque minerali, si è preso la responsabilità di diffondere dati che, se confermati, dovrebbero determinare la dichiarazione dello stato di grave emergenza sanitaria in tutto il Paese. Secondo lo studio presentato nel giornale l’acqua del rubinetto sarebbe inquinata.
Leggi il comunicato
Per questo abbiamo deciso di presentare un esposto alla Procura della Repubblica per chiedere le dovute verifiche: se c’è un’emergenza sanitaria qualcuno la confermi. Se invece si genera allarme ingiustificato i colpevoli ne rispondano.
Leggi l’esposto

Temi:
Pubblicato il01 luglio 2010