Miniguida per smaltire correttamente i tuoi rifiuti elettronici.


Dalla collaborazione tra Legambiente e ReMedia nasce la miniguida per il corretto smaltimento dei RAEE (Rifiuti di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche)

I rifiuti elettronici stanno aumentando sempre di più. Il rapido miglioramento della tecnologia ci spinge a sostituire, anche troppo frequentemente, tanti apparecchi come pc, cellulari, elettrodomestici con modelli nuovi sempre più performanti. E quelli vecchi? Spesso non sappiamo che farne, li accumuliamo in casa, li buttiamo nei cassonetti della raccolta indifferenziata o peggio li abbandoniamo in strada.

Lo smaltimento non corretto o l'abbandono di questi rifiuti è dannoso per l'ambiente, inquinano! E impedisce il recupero di materiali come rame, ferro, acciaio, alluminio, vetro e metalli vari che possono essere riutilizzati per produrre nuovi apparecchi  riducendo così l'impatto sui territori.

La normativa vigente ci fornisce strumenti semplici per smaltire correttamente gli apparecchi elettrici fuori uso e gli elettrodomestici più ingombranti: possiamo approfittare del cosiddetto sistema "uno contro uno" in base al quale si può consegnare il vecchio apparecchio direttamente al negozio dove se ne acquista uno nuovo di uguale funzione. Sarà cura del rivenditore conferirlo nel luogo adeguato allo smaltimento.

L'uno contro uno si sta lentamente diffondendo come buona abitudine tra gli italiani ma è necessario informare quanti più cittadini possibile sulla sua esistenza e sull'importanza di smaltire in modo corretto i rifiuti elettrici o elettronici.

Ed è proprio questo l'obiettivo della collaborazione tra Legambiente e ReMedia: informare ed educare i cittadini al corretto riciclo dei RAEE per proteggere l’ambiente e la nostra salute. Insieme abbiamo pubblicato una miniguida: “Noi ci crediamo e li ricicliamo. E tu?” distribuita in tutte le iniziative di Legambiente.

Per leggere la guida scarica il file in fondo alla pagina  

Per saperne di più visita il nuovo portale  www.remediapervoi.it

Files
Temi:
Pubblicato il05 ottobre 2011