Giornata mondiale delle zone umide 2016, le iniziative di Legambiente


Da nord a sud della Penisola, i circoli di Legambiente vi guideranno alla scoperta della biodiversità delle zone umide  

 

BASILICATA

 

Regionale/struttura locale

CIRCOLO LEGAMBIENTE VAL D’AGRI

Località:

Bosco Maglie Grumento Nova, lungo il fiume Maglie ed il Lago Pietra del Pertusillo

Tipo di iniziativa:

Attività di interpretazione ambientale con avvistamenti di specie dell’avifauna del luogo, descrizione della flora tipica delle zone umide e dell’importanza ecologica di questi ambienti oggi molto vulnerabili.

Data, ora e luogo di svolgimento:

pomeriggio di domenica 31 gennaio si parte dal Bosco Maglie, si scende lungo le sponde del fiume Maglie dove è possibile anche vedere antichi resti della vicina città romana di Grumentum

Descrizione:

Il percorso è adatto a tutti; è lungo poco più di 5 chilometri ma è molto variegato e pieno di stimoli. Si potranno ammirare specie vegetali ed animali tipiche di un ambiente umido. Si è scelta la zona di incontro tra il fiume Maglie ed il Lago Pietra del Pertusillo dove è più probabile avvistare specie di avifauna del posto. Il percorso è arricchito dalla presenza di un’antica tomba di epoca romana e di altri resti risalenti all’epoca romana collegati alla vicina città romana di Grumentum.

 

Referente: ISABELLA ABATE 333-7321941

CALABRIA

 

Regionale/struttura locale: Legambiente Sila

Località:

Silvana Mansio - Parco Nazionale della Sila

Tipo di iniziativa:

Ciaspolata intorno all’Oasi Naturalistica dell’Ariamacina

Data, ora e luogo di svolgimento:

31.01.2016 ore 9.15 uscita ss 107 bivio Silvana Mansio-Lorica

Descrizione:

Ciaspolata intorno al lago di Ariamacina alla scoperta della fauna presente nell’Oasi Naturalistica. Le specie di volatili presenti in questo periodo sono: i germani reali, l’airone cenerino e l’airone bianco.

 

Referente: Antonello Martino 347.9131310 – camminasila [at] gmail [dot] com

CAMPANIA

 

Regionale/struttura locale:

Legambiente Matese - Legambiente Molise

Località:

Lago Matese – San Gregorio Matese (Ce); Fiume Lete – Letino (CE)

Tipo di iniziativa:

Escursione didattico – divulgativa, censimento e monitoraggio dell’avifauna svernante del lago Matese. Attività di educazione ambientale inerente il ruolo funzionale dell’ecosistema umido nel contesto della conservazione naturalistica. Importanza e ruolo dell’avifauna in ambiente umido montano.

Data, ora e luogo di svolgimento:

06 febbraio 2016 – Ore 10 presso le sponde del lago Matese (Ce)

Descrizione:

Durante l’incontro, dalle ore 10 alle ore 13, saranno effettuati appostamenti in punti di osservazione e una visita guidata lungo le sponde del lago Matese, dove gli ornitologi dell’associazione Ardea illustreranno l’avifauna presente nella zona umida tramite osservazione diretta con cannocchiali e binocoli. Con l’ausilio di manuali e guide si procederà all’identificazione dell’avifauna e si al ruolo ecologico che ogni specie rappresenta per gli habitat delle zone umide. A cura del circolo Legambiente Matese e di Legambiente Molise, saranno presentate alcune buone pratiche in ambiente montano, il ruolo degli ecosistemi umidi per una fruizione sostenibile e l’importanza dell’acqua come elemento essenziale per la vita.

 

Referente: Maria Antonietta Antonucci  3336090588 – Bernarda De Girolamo  3388024659

 

*****************

 

Regionale/struttura locale

Legambiente Volontariato Campi Flegrei

Località:

Lago Fusaro – Bacoli

Tipo di iniziativa:

Visita guidata, avvistamenti avifaunistici e raccolta di campioni malacologici

Data, ora e luogo di svolgimento:

Domenica 7 febbraio ore 10:00 pista ciclabile del Lago Fusaro

Descrizione:

Escursione lungo le sponde del Lago Fusaro, la più grande delle tre lagune salmastre dei Campi Flegrei. Luogo di transizione tra terra e acqua, e tra acqua salata ed acqua dolce, la laguna raccoglie una grande biodiversità. Lungo le sue sponde ci accompagneranno una Guida Ambientale Escursionistica dell'AIGAE, che ci racconterà le origini ed il ruolo ecologico del Lago Fusaro, insieme alle sue caratteristiche botaniche e zoologiche; un malacologo esperto, che ci mostrerà le meravigliose conchiglie che i crostacei ed i molluschi del Fusaro hanno elaborato e perfezionato nel corso delle ere; ed un ornitologo dell'associazione ARDEA munito di cannocchiale, che ci accompagnerà nell'avvistamento dei tanti uccelli provenienti dai paesi freddi del Nord Europa e che sostano nei Campi Flegrei in attesa che il clima migliori.

 

Referente: Stefano Erbaggio 3498184313

 

EMILIA ROMAGNA

 

Regionale/struttura locale

CIRCOLO LEGAMBIENTE PIANURA NORD BOLOGNA

Località:

SAN GIORGIO DI PIANO (Bo) – frazione Cinquanta , 

Tipo di iniziativa:

Distribuzione materiale informativo durante la cena sociale del Circolo e presso gli uffici Urp e Biblioteche dei Comuni di: Castello d’Argile, Argelato e Bentivoglio

Data, ora e luogo di svolgimento:

serata di sabato 23 gennaio ore 20,00 presso  Ass.ne Onlus  “MARANA’- THA” ed eventuale visita guidata a giugno presso l’Oasi la Rizza.

Descrizione:

Distribuzione materiale informativo sulle oasi della Reno Galliera (Argelato : le vasche dell’ex zuccherificio –Galliera e Pieve di Cento: area di riequilibrio ecologico della Bisana – Bentivoglio: Oasi la Rizza – San Pietro in Casale: Il Casone del Partigiano – area di riequilibrio ambientale) durante la cena sociale del Circolo. Distribuzione presso gli uffici Urp e Biblioteche dei Comuni di: Castello d’Argile, Argelato e Bentivoglio

 

Referente: ANNA FUSELLATO 328-7483068 e  LORELLA PEZZOLI 339-6489941

FRIULI VENEZIA GIULIA

 

Regionale/struttura locale

Legambiente Monfalcone – Legambiente Friuli Venezia Giulia

Località:

Riserva della Foce dell'Isonzo, comune di Staranzano (GO)

Tipo di iniziativa:

visita guidata e incontro pubblico

Data, ora e luogo di svolgimento:

Le giornate delle zone umide: Ramsar e dintorni – Appuntamenti periodici con l’acqua - seconda edizione

Sabato 13 febbraio 2016 dalle 9.30 alle 13.00: visita guidata con partenza dal Centro visite Isola della Cona a Staranzano (GO)

dalle 14.30 alle 18.00 - presso la Sala Convegni del Centro visite Isola della Cona a Staranzano (GO): Incontro pubblico “LE ZONE UMIDE IN FVG: CONSERVAZIONE, TURISMO E BELLEZZA”

Descrizione:

Le visite partiranno alle ore 9.45 e alle ore 10.45 (durata circa 2 ore)

I bambini potranno partecipare a dei laboratori-gioco a tema.

Per scopi organizzativi si consiglia la prenotazione: (Gloria Catto 3492894904 o gloriacatto [at] yahoo [dot] itObiettivo del dibattito: fare il punto su ciò che la Regione FVG e la Provincia di Gorizia stanno facendo per la tutela e la valorizzazione delle zone umide, comprendere quanto si potrebbe fare per la valorizzazione di questi luoghi da un punto di vista ambientale, economico, turistico, scientifico, culturale.

Info: www.legambientefvg.it

 

Referente GLORIA CATTO -  3492894904 - MICHELE TONZAR – 328 3648063 –STEFANO SPONZA – 333 9054272

LAZIO

 

Regionale/struttura locale:

Circolo Larus Sabaudia (LT)

Località:

Laghi costieri e zone umide del Parco Nazionale del Circeo

Tipo di iniziativa:

Escursione ambientale guidata di Birdwatching

Data, ora e luogo di svolgimento:

Domenica 31/01/2016, ore 9,00; appuntamento: B.go Grappa (LT), Strada Litoranea (altezza Bar Le delizie di Luca). Mezza giornata

Descrizione:

Laghi e acquitrini del Parco Nazionale del Circeo (laghi di Sabaudia, Caprolace, Monaci e Fogliano) ospitano una ricchissima avifauna acquatica con oltre 260 specie, tra nidificanti e migratrici-svernanti. I laghi costieri del Parco, che insieme alle adiacenti zone umide sono inseriti nell’ambito della Convenzione di Ramsar che tutela le zone umide più importanti del mondo, rappresentano per il Lazio il principale sito di svernamento degli uccelli acquatici: la localizzazione del Parco in un'area geografica coincidente con le principali rotte migratorie, infatti, lo rende particolarmente adatto alla sosta di molte specie di uccelli, che utilizzano soprattutto le risorse trofiche presenti negli ambienti umidi situati nella fascia costiera. Accompagnati dall’ornitologo Nick Henson, verrà realizzata un’escursione gratuita di mezza giornata alla scoperta di questi affascinanti ambienti e della loro caratteristica fauna. Consigliamo a tutti di essere puntuali, di indossare abiti comodi e stivali (o scarpe adeguate a terreni fangosi) e di portare un binocolo.

 

Referente: Stefano Raimondi  - circololarus [at] gmail [dot] com

 

MARCHE

 

Regionale/struttura locale:

Legambiente San Benedetto del Tronto

Eventuali altri soggetti promotori/collaboratori

Comune di San Benedetto del Tronto e Associazione Amici della Sentina

Località:

SAN BENEDETTO DEL TRONTO (Ap)

Tipo di iniziativa:

Visita guidata all'osservazione dell'avifauna con attività didattica all'interno della Riserva

Data, ora e luogo di svolgimento:

7 Febbraio ore 9:00, ingresso nord della Riserva Naturale Regionale della Sentina

Descrizione:

Le zone umide costituiscono uno degli ecosistemi più importanti della terra e per questo esse debbono essere sempre più tutelate e salvaguardate. Sul territorio Piceno abbiamo la fortuna di avere una zona umida, divenuta Riserva Naturale per il forte impegno delle associazioni ambientaliste. Ora questo impegno si trasforma in valorizzazione dell'area per cui gli stessi ambientalisti offrono a tutti i cittadini la possibilità di poter visitare la Riserva e osservare l'avifauna presente.

Partendo dal lato nord della Riserva si percorre un sentiero che costeggia un canale di servizio fino a raggiungere la duna costiera, da qui si percorre il “sentiero rosso” per raggiungere il primo punto di osservazione da dove è possibile vedere le numerose specie di anatidi e limicoli all'interno del loro habitat naturale. Lasciate le altane si attraversa una parte dell'area floristica protetta, poco rigogliosa in questo periodo, ma ricca di flora palustre. Percorrendo poi una strada di servizio, si raggiunge il “sentiero azzurro” dove si trova un grande laghetto naturale, vero paradiso degli uccelli. Protetto a sud dal fiume Tronto e a nord da un fitto canneto, rappresenta un'oasi di svernamento di numerosi uccelli migratori. Legambiente garantisce una giornata indimenticabile a stretto contatto con la natura.

 

Referente: SISTO BRUNI  cell. 3474670843 info [at] legambientesbt [dot] it

PUGLIA

 

Regionale/struttura locale:

Legambiente Puglia/Legambiente Margherita di Savoia

Località:

Margherita di Savoia – Salina di Margherita di Savoia – Riserva Naturale dello Stato – Zona Umida Ramsar

Tipo di iniziativa:

Attività escursionistiche, avvistamenti avifaunistici, visite guidate, attività di educazione ambientale e valorizzazione del sistema naturale e di biodiversità del territorio e dell’importanza del rispetto e tutela delle Riserve Naturali e delle Zone Umide (su prenotazione).

Data, ora e luogo di svolgimento:

6 e 7 febbraio 2016 dalle ore 10.00 presso il Centro Visite della Salina di Margherita di Savoia, Via Africa Orientale, 50 – sede Legambiente Margherita di Savoia.

Descrizione:

La Zona umida della Salina di Margherita di Savoia che, con un’estensione di circa 4000 ettari, costituisce la salina marittima più grande d’Italia, occupa gran parte dell’area che fino ai primi decenni del secolo formava il lago Salpi, un bacino costiero di acque salmastre e paludose che dava il nome all’antica Salarpa.

Qui l’imperatore Federico II trascorreva le sue giornate di caccia con falco, annotando le prime osservazioni ornitologiche giunte fino a noi attraverso l’opera “De arte venandi cum avibus”. Quella stessa area diviene poi Riserva Naturale dello Stato e quindi Zona umida di valore internazionale ai sensi della convenzione di Ramsar del 1971, in ragione della notevole importanza faunistica assunta.

È un microcosmo di acquitrini costellati da macchie di tamerici e di ciuffi di giunchi che al visitatore di oggi restituisce intatto il fascino primordiale del mondo palustre e può tornare a far rivivere emozioni intense come quelle vissute da Federico.

Nelle vasche di acqua salmastra della riserva naturale delle Saline di Margherita, separate dal mare soltanto da sottili lingue di terra, sono incastonate bianche piramidi di cristalli di sale la cui durezza viene compensata dalla vista di morbide dune sabbiose invase qua e là da ciuffi di canna comune. È qui che numerosi uccelli migratori vi soggiornano periodicamente per riprodursi o svernare. Secondo un recente censimento fatto dalle guardie forestali del Ministro delle Risorse Agricole, per esempio, sarebbero 7500 gli individui di fischione, 3200 di volpoca, 1100 di alzavola, 5000 di folaga, 2500 di avocetta. Così, armandosi di binocoli o macchine fotografiche, si possono ammirare anche gli eleganti aironi bianchi o fenicotteri rosa, insieme ai bellissimi rapaci (come il falco e il gheppio) e a tanti altri uccelli acquatici.

 

Referente: Ruggero Ronzulli – 3278195112 0883-657519 legambientemargheritadisavoia [at] gmail [dot] com (legambientemargheritadisavoia [at] gmail [dot] com)

Maurizio Manna 347-9022874

 

SARDEGNA

 

Regionale/struttura locale:

Legambiente Sardegna in collaborazione con i Circoli di Cagliari e di Assemini

Località:

Laguna di Santa Gilla

Tipo di iniziativa:

Visita guidata

Data, ora e luogo di svolgimento:

Domenica, 31 gennaio 2016 – ore 10.00.

Parcheggio Città Mercato Auchan, nei pressi dello Stagno di Santa Gilla.

Descrizione:

Laguna di Santa Gilla: finalmente dopo anni di abbandono e degrado, segnali di recupero con l’avvio della bonifica delle sponde della Laguna di Santa Gilla.

Visita guidata di illustrazione delle caratteristiche di attuale degrado della laguna e sulle potenzialità di valorizzazione ambientale, culturale ed economica dello stagno.

Carla Varese Responsabile Legambiente Cagliari cell. 333 4670966; Antonello Deidda – Responsabile Legambiente Assemini - cell. 339 3454618

 

********************

 

Regionale/struttura locale

Centro di Educazione Ambientale e alla Sostenibilità “Casa delle Dame” – Posada. Gestione: Legambiente Sardegna

Località:

Posada (NU)

Tipo di iniziativa:

Visita guidata con avvistamenti avifaunistici

Data, ora e luogo di svolgimento:

Martedì 2 febbraio 2016 - Ore 9.30

Foce del Rio Posada, Stagni Longu e Tundu

Descrizione:

“Occhio alle penne” - Escursione guidata lungo il percorso naturalistico che costeggia gli stagni, rivolta ai bambini della Scuola dell’Infanzia di Posada, con tappe dedicate all’osservazione naturalistica e all’avvistamento dell’avifauna presente nell’area della foce con l’ausilio di binocoli, cannocchiale e schede didattiche per il riconoscimento delle specie.

 

Referente Veronica Cerchi - Giovanna Melis - Marta Battaglia - 347 9527797

SICILIA

 

Regionale/struttura locale:

Legambiente Sicilia 

Località:

Palermo – Villa Niscemi – Riserva della Favorita

Tipo di iniziativa:

Convegno: “La tutela dell’ambiente per una Sicilia più verde e più bella”

Data, ora e luogo di svolgimento:

30 gennaio, ore 9,30 – 13,30 - Villa Niscemi – Riserva della Favorita

Descrizione:

Iniziativa politica per discutere del futuro delle aree protette siciliane.

Il giorno dopo sono previste 3 manifestazioni nei 3 vertici della Trinacria.

 

Referente: Gianfranco Zanna - 335 5789448 - gianfrancozanna [at] libero [dot] itgzanna [at] libero [dot] it (gzanna [at] libero [dot] it)

 

**************

 

Regionale/struttura locale:

Legambiente Sicilia - Legambiente del Longano

Località:

Riserva Naturale Orientata "Laghetti di Marinello" ricadente nel comune di Patti (Me)

Tipo di iniziativa:

Visita guidata

Data, ora e luogo di svolgimento:

31 gennaio 2016 - ore 10.00 - Laghetti di Marinello

Descrizione:

Ai piedi del promontorio del Tindari ricadente nel territorio del comune di Patti si trovano i "Laghetti di Marinello" protetti fin dal 1998 con l'istituzione della Riserva Naturale Orientata che occupa circa 248 ettari di riserva integrale, gestita dalla ex Provincia Regionale di Messina. Oltre ai citati laghetti, la riserva comprende la costa tra Mongiove e Coda di Volpe, l'arenile e le falesie costiere di Capo Tindari.

La formazione dei laghetti è abbastanza recente (poco più di 100 anni) ed è il risultato della distribuzione lungo la costa dei detriti alluvionali delle aste fluviali distribuite ad opera delle correnti Marine e dal moto ondoso. Detti detriti, per la maggior parte depositati dal torrente Timeto e dall'erosione della costa stessa, hanno fatto sì che si creasse alla base del Promontorio di Capo Tindari un deposito di sabbia esteso circa 3 km in direzione sud-est, al cui interno si sono chiusi dei piccoli stagni litoranei. Gli stagni presenti al momento sono 5 di cui 3 permanenti e gli altri 2 influenzati da diverse variabili che ne modificano nel corso degli anni l'aspetto. I 3 più vicini alla falesia di Capo Tindari sono: Stagno Verde, Stagno Mergolo della Tonnara e Stagno Marinello, i 2 influenzati dalle variabili prendono il nome di: Stagno Fondo Porto e Stagno Porto Vecchio, collegati tra loro da un canale. Questi luoghi di impareggiabile bellezza sono caratterizzati da peculiarità endemiche di flora e fauna. La vegetazione risulta ricca di interessanti endemismi di Capo Tindari e della fascia costiera dei Peloritani.

L'area in oggetto versa in una situazione di degrado ambientale per la mancanza di controllo da parte dell'ente gestore e la presenza di atti vandalici che si verificano con molta frequenza, mortificando  uno dei luoghi umidi più belli della Sicilia, posto di rara bellezza che andrebbe meglio tutelato e salvaguardato.

 

Referente: Carmelo Ceraolo 3463952352  - 3349371110  legambientelongano [at] gmail [dot] com (legambientelongano [at] gmail [dot] com)

 

*****************

 

Regionale/struttura locale:

Legambiente Sicilia, Legambiente Marsala-Petrosino

Località:

Capo Feto (Mazara del Vallo e Petrosino)

Tipo di iniziativa:

Manifestazione

Data, ora e luogo di svolgimento:

31 gennaio 2016 dalle ore 10.30 Capo Feto

Descrizione:

Raduno alle ore 10.30  parcheggio di Tonnarella Mazara del Vallo . Partendo dal parcheggio attraverseremo la  zona umida sino al Faro (5 Km andata e ritorno) con striscione e bandiere per sensibilizzare i cittadini e le istituzioni locali al rispetto ed alla tutela di Capo Feto. Chiediamo ai Sindaci dei Comuni interessati, nelle more dell’istituzione della riserva di Capo Feto, misure minime per la corretta fruizione: chiusura dell’area al traffico veicolare e la creazione di un parcheggio a circa 300 m dalla spiaggia per evitare l’ingresso delle auto ed il parcheggio sulle dune di sabbia; istallazione di cartellonistica esplicativa della avifauna e della flora della zona SIC ZPS e RAMSAR;  contenitori in legno per i rifiuti e soprattutto che i comuni effettuino la raccolta degli stessi; controlli severi ed accurati da parte di tutte le forze dell’ordine.

 

Referente: Letizia Pipitone 3477508494 letiziapipitone [at] libero [dot] it

 

*********************

 

Regionale/struttura locale:

Circoli di Ragusa, Modica e Ispica 

Località:

Pantani Longarini, territorio dei pantani della Sicilia sud-orientale (Comuni di Ispica e Pachino)

Tipo di iniziativa:

“Marcia per gli uccelli”, con lezione naturalistica, attività di birdwatching e trekking.

Data, ora e luogo di svolgimento:

Domenica 31 Gennaio ore 9.00, pantani Longarini tra Pachino e Ispica

Descrizione:

ore 09.00: Incontro con naturalista, presentazione dei Pantani Longarini, Dott. Antonino Duchi

ore 10.00: Marcia per gli Uccelli da Pachino a Pantani Longarini - partenza da ingresso Pachino s.p.22 bivio per Marzamemi e Portopalo

ore 11.30: arrivo ai Pantani e birdwatching. Saranno allestite 10 stazioni di osservazioni.

 

Referente: ENZO BARONE  3387944313

 

*********************

 

Regionale/struttura locale:

Circolo Città Ambiente - Catania

Località:

Riserva naturale “Oasi del Simeto” - Catania

Tipo di iniziativa:

Visita guidata, avvistamenti faunistici

Data, ora e luogo di svolgimento:

domenica 07/02/2016, ore 9:00. Appuntamento a Catania, piazza Michelangelo

Descrizione:

La riserva naturale “Oasi del Simeto”, istituita dalla Regione Siciliana nel 1984, è una zona umida di grande importanza naturalistica nonostante i problemi ambientali che la affliggono, in primo luogo l’abusivismo edilizio. Nel corso della visita si osserveranno alcuni dei diversi ambienti umidi presenti nell’area protetta (stagni salmastri, corsi d’acqua, pantani, dune costiere) e si esamineranno le problematiche di conservazione.

 

Referente: Renato De Pietro 0930-854397

TOSCANA

 

Regionale/struttura locale:

Circolo Festambiente 

Località:

Castiglione della Pescaia

Tipo di iniziativa:

Attività di educazione ambientale con i ragazzi della scuola primaria di Castiglione della Pescaia

Data, ora e luogo di svolgimento:

Scuola, dalle ore 8,00 alle ore 12,00

Descrizione:

Per la giornata mondiale delle zone umide, prevediamo di coinvolgere i ragazzi della scuola primaria di Castiglione della Pescaia in un laboratorio didattico, per conoscere e comprendere l'importanza di queste aree uniche, meravigliose e di grande interesse conservazionistico.

 

Referente: Nunzio D'Apolito – 0564 48771 – 328-4211416 educazioneambientale [at] festambiente [dot] it (educazioneambientale [at] festambiente [dot] it)

 

*******************

 

Regionale/struttura locale:

CIRCOLO LEGAMBIENTE VALDERA

Località:

RISERVA NATURALE DI BOSCO TANALI all’interno del SIC e proposta area Ramsar dell’ex-alveo del Lago di Bientina

Tipo di iniziativa:

VISITA GUIDATA PER ADULTI E FAMIGLIE

Data, ora e luogo di svolgimento:

DOMENICA 14 FEBBRAIO. Appuntamento a Bientina davanti al comune alle ore 9.30 e spostamento in auto fino a Bosco Tanali. E’ richiesta la prenotazione al 338-6716062 e un contributo di 5 euro (esclusi ragazzi fino a 16 anni) per la guida escursionistica e la copertura assicurativa. Gratis per i soci Legambiente.

Descrizione:

Itinerario che attraversa la Riserva Naturale di Bosco Tanali, istituita nel 1995 su proposta di Legambiente Valdera, che ha poi raccolto la documentazione che ha reso possibile la proposta di designazione come area Ramsar da parte del Ministero dell’Ambiente con decreto del 2013. Il percorso di circa 8 km (3 ore circa) consente di visitare la Riserva di Bosco Tanali e gli ambienti limitrofi. E’ un luogo di grande suggestione per le bellezze paesaggistiche, le presenza faunistiche (in questi giorni ad es. è in sosta nell’area uno stormo di Gru) e le suggestioni storiche di un territorio che fu per secoli confine fra la repubblica di Pisa e quella di Lucca, vero feudo indipendente di castelli e monasteri sotto il controllo della Badia di Sesto.

 

Referente: CARLO GALLETTI 338-6716062 carlogalletti1 [at] virgilio [dot] it

 

**************************

 

Regionale/struttura locale:

Legambiente Pisa

Località:

Lago di Massaciuccoli

Tipo di iniziativa:

Escursione ambientale guidata

Data, ora e luogo di svolgimento:  

7 febbraio 2015, dalle 9.00 alle 16.00, da Vecchiano a Massaciuccoli

Descrizione:

Da Vecchiano, passando per strade poco trafficate, ci inoltriamo nella campagna e in prossimità dell'isola ecologica e imbocchiamo la pista ciclopedonale “Giacomo Puccini” che unisce il paese a quello di Massaciuccoli. La ciclovia si snoda in piano, su strada sterrata, procedendo nel cuore di quella che è stata la bonifica dei suoli paludosi avvenuta nel XX sec. Costeggiando prima variopinti campi e successivamente il canale della Barra, arriviamo all'argine del Lago di Massaciuccoli dove già potremo osservare alcuni ospiti alati del Lago. La pista termina in prossimità della meravigliosa Oasi Lipu. L’associazione gestisce la Riserva del Chiarone, vero e proprio scrigno di biodiversità, in convenzione con il Parco Migliarino S. Rossore Massaciuccoli. Lì visiteremo l'Oasi e il Museo sull'Ecologia della Palude, lasciandoci affascinare dalla presenza dei maestosi uccelli invernali e rapire dalle rarità vegetali ivi conservate, per terminare il nostro percorso in alto, presso la Massaciuccoli Romana, cambiando il nostro punto di vista e abbracciando la bellezza del Lago nella sua interezza e diversità di ambienti.

 

Referente: Andrea Somma 320 4603529

 

**************************

 

Regionale/struttura locale

Circolo Legambiente Massa Montignoso- Regione Toscana

Località:

Lago di Porta, Comune di Montignoso, Provincia di Massa-Carrara

Tipo di iniziativa:

Visita guidata ed attività di esplorazione per bambini

Data, ora e luogo di svolgimento:

Sabato 30 gennaio, dalle ore 15 alle ore 17

Ritrovo ore 15 presso Casina Mattioli, Via Lago, Montignoso

Descrizione:

Iniziativa per bambini fino a 14 anni dal nome “Giro e disegno …il Lago di Porta”; si tratta di un’attività di esplorazione con realizzazione di disegni da parte dei bambini, con premiazione finale e merenda equosolidale.

 

Referente Barbara Vietina 3285667550

VENETO

 

Regionale/struttura locale

Legambiente Circolo-Cea della Saccisica, Piove di Sacco (Pd)

Località:

Area di fitodepurazione di Ca' di Mezzo Codevigo Padova

Tipo di iniziativa:

Birdwatching (teoria e osservazioni con la LIPU), Laboratorio creativo per bambini, Mostra fotografica sull’avifauna, Visita guidata.

Data, ora e luogo di svolgimento:

DOMENICA 7 FEBBRAIO DALLE 10,30 ALLE 17

AREA DI FITODEPURAZIONE DI CA' DI MEZZO-CODEVIGO (PADOVA)

Descrizione:

Introduzione al birdwatching: lezione teorica e osservazioni sul campo con la LIPU (10.30-12.30)

Laboratorio creativo per bambini con realizzazione di maschere di uccelli con materiali di recupero (14.30-16.30)

Mostra fotografica sull’avifauna della zona (tutta la giornata)

Visita guidata (14.30)

 

Referente: Federica Cattaneo  3290022047 ceapiove [at] libero [dot] it

 


UMBRIA
 
Regionale/struttura locale:
Legambiente Umbria

Località:
PERUGIA (PG)
Tipo di iniziativa:
Convegno "Polvese, Clima, Biodiversità"
Data, ora e luogo di svolgimento:
10 Febbraio ore 9:00, Sala Falcone-Borsellino del Palazzo della Provincia di Perugia (06121 Piazza Italia 11) 
Descrizione:
L'incontro ha come obiettivo la presentazione del programma scientifico del  Centro di Ricerche "Cambiamento Climatico e Biodiversità in Ambienti Lacustri e Aree Umide" che l'Agenzia per la Protezione Ambientale dell'Umbria ha elaborato insieme a numerosi partners, quali: Università di Perugia, Cittadinanzattiva, Legambiente, Lega delle Cooperative, Cooperativa dei pescatori di San Feliciano. Nel corso del convegno scienziati e ricercatori faranno il punto su gli ultimi studi relativi allo stato di salute delle zone umide e lacustri che svolgono un ruolo fondamentale nel mantenimento della biodiversità sul nostro pianeta.

 

Referente: Brigida Stanziola 3470180860 brigidastanziola [at] gmail [dot] com

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Temi:
Pubblicato il26 gennaio 2016