Angelo Vassallo, diamo seguito ai sogni del sindaco pescatore


Il 23 aprile tutti all'inaugurazione del nuovo Museo Vivo del Mare, per non dimenticare le idee di un uomo giusto. Percorsi ed eventi per scoprire il Cilento e i segreti dieta mediterranea

Chi lo ha conosciuto, Angelo Vassallo, il sindaco pescatore, sa che era impossibile non essere contagiati dalla sua vitalità. Amava la sua terra e il suo mare. Un infaticabile lavoratore che si è speso con autentica passione per creare occasioni di futuro, onesto e pulito, per il suo territorio. Il successo della fiction a lui dedicata da Raiuno, ha portato nelle case di 7 milioni di italiani la figura di questo uomo straordinario e il racconto del suo impegno portato avanti spesso proprio insieme a Legambiente. Con Angelo abbiamo condiviso tante idee per diffondere maggiore consapevolezza sui temi ambientali, per svelare tutta la bellezza dei territori in cui viviamo e che spesso non conosciamo.

Il Museo Vivo del Mare e della Dieta Mediterranea, 
http://www.museovivodelmare.it/, ha dato forma e concretezza alle idee,
un progetto che Angelo Vassallo ha voluto e ci ha affidato. Si tratta di una delle strutture museali e didattiche più frequentate della Campania, nella frazione di Pioppi, comune di Pollica(Sa). Legambiente la gestisce dal novembre 2013. Qui, nel cuore del Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano, la terra di Angelo Vassallo, si può ammirare e studiare l'incredibile varietà biologica del luogo, la cultura, la storia. Si può seguire la schiusa delle uova di tartaruga “caretta caretta”, partecipare ad iniziative che nutrono la tutela della biodiversità, difendono la bellezza e le eccellenze di questi luoghi. E non è tutto, il Museo vivo del Mare è parte integrante della rete dell’Ecomuseo della Dieta Mediterranea, fatta di luoghi, musei e percorsi culturali attorno al tema dichiarato dall’Unesco patrimonio immateriale dell’umanità. E' proprio nel borgo marinaro di Pioppi, che ha soggiornato, vissuto e studiato Ancel Keys, l’epidemiologo statunitense scopritore del nesso diretto tra regime alimentare (connesso allo stile di vita) e patologie cardiovascolari. Il museo di Pioppi è quindi il luogo per eccellenza dove approfondire il tema di una sana alimentazione, seguire corsi di cucina ad hoc, riscoprire ingredienti e ricette che ci appartengono profondamente e che ora sappiamo essere alla base delle più moderne piramidi alimentari. 

Vi invitiamo quindi a visitare il Museo Vivo del Mare e della dieta Mediterranea per conoscere la ricchezza di questo angolo incantevole di Mediterraneo. Una buona occasione potrebbe essere il 23 aprile prossimo, giorno in cui inaugureremo il nuovo Museo dopo lavori di ristrutturazione per migliorarlo, renderlo sempre più fruibile e vicino al sogno di Angelo, un amministratore onesto, di cui vogliamo tenere vivo il pensiero che continua ad essere un esempio per tutti noi. 

 

 

Temi:
Pubblicato il08 febbraio 2016