Campi di volontariato - modalità per l'inserimento di volontari speciali


Come fare per offrire l'esperienza campo anche ai volontari con lievi difficoltà.

INSERIMENTO MIRATO DI VOLONTARI CON ESIGENZE PARTICOLARI NEI CAMPI DI LEGAMBIENTE

Le richieste devono essere inviate entro e non oltre  il 15 maggio.
 

Da sempre ai campi di Legambiente partecipano persone di ogni categoria sociale, economica, politica. Negli anni si sono più volte presentati nei nostri campi volontari con esigenze particolari o con necessità più forti.

Per loro Legambiente dal 1997 ha inventato un programma per l’inserimento mirato di volontari speciali, cioè persone con lievi handicap fisici o mentali, in condizioni di emarginazione o con un passato difficile. Sono stati volontari dei nostri campi persone con handicap, con problemi relazionali, ragazzi con un vissuto socio-familiare difficile, ex tossicodipendenti.

Quando l’inserimento di questi volontari è avvenuto previa comunicazione con l’Ufficio Volontariato ha sempre prodotto eccellenti risultati, contribuendo alla loro emancipazione personale e autostima, anche perché ha permesso di individuare dei progetti nei quali il volontario poteva esprimere le sue migliori abilità.

L’inserimento deve, però, seguire alcune semplici regole di buon senso: in un campo non ci può essere più di un volontario speciale e le sue difficoltà non devono essere incompatibili con la vita del campo. Inoltre deve essere autosufficiente o, in alternativa, accompagnato da un operatore conosciuto o un amico che parteciperà allo stesso campo da volontario come gli altri.

 

Per comunicare le informazioni utili occorre telefonare all’Ufficio Volontariato (06-86268323) e compilare il modulo per l’inserimento di volontari speciali sul sito. Successivamente, per migliorare la conoscenza reciproca, si proporrà un incontro con un referente locale di Legambiente ed eventualmente di partecipare alle iniziative di un circolo.

Per far sì che ci sia il tempo necessario a tale preparazione al campo, le richieste saranno raccolte solo fino al 15 maggio.

Tutte le informazioni verranno comunicate esclusivamente al responsabile del campo e del circolo e utilizzate solo per valutare l’effettiva idoneità del volontario.

Le strutture socio-sanitarie che inviano propri utenti devono garantire la reperibilità di un operatore durante l’intero svolgimento del campo.

Per l’inserimento mirato di questi volontari in un campo di Legambiente le questioni-cardine sono: livello di autosufficienza; capacità, interessi e precedenti esperienze simili; difficoltà o handicap, necessità particolari. Secondo i casi occorre valutare a fondo ogni particolare e scegliere sempre la strada che appaia più facile da percorrere. In genere si chiede che il volontario sia autonomo anche nell’assunzione dei farmaci, altrimenti si deve ricorrere a un accompagnatore.

Per trovare un campo che possa essere (non diventare!) adatto al volontario, gli si chiede di formulare una rosa di scelte, talvolta indicando alcuni progetti da escludere a priori.

N.B.: l’Ufficio Volontariato si riserva la possibilità di non accettare al campo i volontari sui quali non siano pervenute comunicazioni esaustive e corrette.

 


Molto più frequenti dei volontari speciali......sono i volontari con lievi difficoltà:

persone che assumono farmaci o terapie, con piccole difficoltà relazionali, con lieve depressione, appena uscite da un trauma o un lutto, con un passato familiare o sociale difficile. E sempre molto utile venire a conoscenza delle esigenze particolari dei volontari, anche per fornire dei consigli sul campo da scegliere.

Per questo esiste un modulo appositamente pensato per loro dove possono (direttamente o tramite qualcuno che li conosce bene) raccontarci le loro esigenze e aspettative, per trovare le soluzioni più adatte.
Anche in questo caso la riservatezza delle informazioni è garantita al massimo. Basta chiamare sempre lo 06/86268323 e chiedere del responsabile degli inserimenti mirati. Poi verranno fornite tutte le informazioni per la procedura.
 

TORNA AI CAMPI DI VOLONTARIATO

Files
Temi:
Pubblicato il20 maggio 2010